Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1135
COMISO - 04/10/2011
Attualità - Aumentano i disagi nel mondo scolastico

Il Comune non paga la ditta Giamporcaro, studenti a piedi

L’ente sarebbe debitore di circa 100 mila euro nei confronti dell’azienda. Studenti protestano anche per le condizioni disumane durante il viaggio
Foto CorrierediRagusa.it

Partono per andare a scuola, ma la ditta di trasporti li lascia a terra. Gli studenti pendolari (foto) protestano per il mancato pagamento degli abbonamenti alla ditta Giamporcaro. Pare, infatti, che la ditta, vanti un credito con il comune di Comiso pari a circa 100 mila euro. Per questo motivo già da ieri non fa salire gli studenti pendolari che, per potere raggiungere i loro istituti, dovrebbero sobbarcarsi l’onere di 3 euro e 70 al giorno.

La protesta dei ragazzi non si limita solo alla questione abbonamenti, ma anche all’annoso problema dei pullman troppo pieni. Alcuni hanno infatti denunciato che ogni mattina, molti di loro viaggiano stipati ed in piedi, senza avere le garanzie minime di sicurezza. I dirigenti degli uffici comunali preposti, hanno contattato la direzione della ditta, che però pare abbia fatto capire a chiare lettere di non avere intenzione di mollare sul saldo pregresso.