Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 835
COMISO - 02/09/2011
Attualità - Il decennale di «ComisoNaso» organizzato dal primario Attilio Denaro

Basta un colpo di bisturi e il naso ti diventa bello

Grazie a una convenzione internazionale con l’Istituto di Anatomia di Malta, i corsisti docenti e i discenti potranno effettuare interventi formativi su nasi di cadaveri freschi
Foto CorrierediRagusa.it

Un appuntamento di cui il primario di Otorinolaringoiatria di Comiso, Attilio Denaro (foto), non vuole privarsi. Quest’anno, il 4 e 5 settembre, come sempre l’Otorino di Comiso organizza il Corso di chirurgia del naso, il «ComisoNaso», diretto e organizzato dal direttore della ORL di Comiso Attilio Denaro presso l’ospedale Regina Margherita.

Il corso è considerato ormai tra i più importanti in Italia e l’unico da Roma in giù. In questi dieci anni sono stati operati più di 50 pazienti e si sono avuti oltre 200 corsisti non solo dalla Sicilia ma anche da altre parti d’Italia; decine di docenti italiani e stranieri universitari ed ospedalieri.

Quest’anno il dr Denaro ha pensato di ampliare l’offerta formativa organizzando di seguito al «ComisoNaso» un corso di chirurgia dissettiva di Rinosettoplastica, offrendo ai corsisti la possibilità di effettuare sui cadaveri gli interventi, che si mostrano durante ComisoNaso. Per questo è stato stipulato un accordo con l’Istituto di Anatomia dell’Università di Malta, la cui legislazione ne permette l’uso per motivi didattici, la quale metterà a disposizione le sue aule di anatomia e l’utilizzo di cadaveri freschi, dove i corsisti possono ripetere gli interventi eseguiti dai docenti.

Il dott. Denaro, nella stessa sede e in contemporanea, ha organizzato anche un Corso di Chirurgia dissettiva su cadavere sulle ghiandole salivari maggiori e sul collo a cura dei primari di ORL di Taormina, dell’ospedale S. Giovanni di Roma e della Clinica ORL dell’Università di Catanzaro.