Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 939
COMISO - 15/07/2011
Attualità - I residenti non lo vogliono, gli ambulanti raccolgono firme per restare

Ambulanti e residenti contro per il mercato

Petizione popolare dei commercianti per mantenere la struttura in via Cevov. I residenti lamentano disagi e chiedono lo spostamento in viale Europa
Foto CorrierediRagusa.it

Cinquecento firme in due ore per mantenere il mercatino settimanale in via Cecov. I 265 ambulanti a posto fisso non vogliono cambiare location e trasferirsi in viale Europa. I residenti di via Cecov non vogliono più il mercato lì. Le posizioni sembrano inconciliabili e l’assessore al commercio, Saro Schembari (nella foto), cerca soluzioni condivise.

Nella mattina di venerdì, appena montate le bancarelle per la vendita settimanale, il responsabile degli ambulanti settore abbigliamento, Roberto Rimmaudo, con carta e penna alla mano, ha cominciato a raccogliere firme per presentare all’amministrazione comunale una petizione affinché il mercatino non venga spostato in viale Europa. Tra tutti gli ambulanti e molti cittadini, dalle 8.30 alle 10.30, le firme erano già circa 500.

I commercianti non ci stanno a cambiare, per trasferirsi in una zona che non è servita nemmeno dai mezzi di trasporto pubblico, che a loro avviso è più angusta rispetto a quella attuale, e che è del tutto decentrata rispetto al centro abitato. «Queste sperimentazioni – ha commentato uno degli ambulanti – non si fanno in un momento di crisi economica dove si vive guadagnando centesimo per centesimo. Il trasferimento del mercato, avrà degli effetti immediati che incideranno negativamente sulla nostra economia».

Dal canto suo, l’assessore Saro Schembari, contattato telefonicamente perché fuori sede, ha dichiarato: «Purtroppo devo prendere atto di due problemi non indifferenti quali il disagio dei residenti di via Cecov, dove tra l’altro insistono tanti esercizi commerciali ed una grossa scuola elementare, che hanno già raccolto numerose firme per il trasferimento del mercato, e la necessità degli ambulanti, di restare dove si trovano per tutta una serie di motivi legati innanzitutto alla questione economica che, a loro avviso, potrebbe essere intaccata. Ho già avuto diversi incontri con gli operatori di settore ma pare che da parte loro non ci sia l’intenzione di cambiare location. Valuteremo qualunque possibilità ed esigenza, al fine di addivenire a soluzioni condivise».