Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 649
COMISO - 08/07/2011
Attualità - Elezione legittima secondo regolamento comunale

Il Tar rigetta ricorso contro la nomina dei revisori dei conti

Attesa, adesso, la ripresentazione del bilancio in aula per la seduta del 12 luglio

Si chiude a favore delle opposizioni politiche comisane, un altro episodio giuridico, legato alla nomina dei revisori dei conti (Giuseppe Barone, Angelo Ventura, Pietro LaPerna). Il contenzioso tra opposizioni (Pd, Pdc, FdS, lista LaTorre) e gruppo consiliare di ex maggioranza (Pdl e Udc) era scaturito dall´elezione dei revisori, avvenuta secondo la vecchia normativa e non quella nuova.

Nei fatti la normativa recente si sarebbe potuta applicare se fosse stato modificato il regolamento comunale, cosa questa che non è ancora avvenuta. Il gruppo di ex maggioranza ha dunque impugnato la delibera consiliare ed inviato gli atti al Tar chiedendo la sospensiva delle nomine. Ma proprio nella giornata di ieri, è arrivata la comunicazione da parte dell´organo competente dove viene rigettato il ricorso e viene specificato che ad essere impugnata, eventualmente, non doveva essere la delibera consiliare, ma il bando stesso dove veniva citato il regolamento comunale.

Il rigetto del ricorso e la legittimità della nomina dei revisori, ha anche una ricaduta sugli atti prodotti dagli stessi, in merito al bilancio consuntivo del comune. Infatti, la legittimazione dei revisori, rende legittimo anche il loro parere espresso qualche settimana fa, dove si legge che il bilancio consuntivo è «inattendibile».

Intanto, le posizioni politiche di ambo le parti in merito al consuntivo, pare che siano inamovibili. L´amministrazione riporterà in aula il 12 luglio il bilancio consuntivo così come era stato presentato la prima volta, senza gli emendamenti chiesti dall´opposizione. L´opposizione sembra essere decisa a bocciarlo proprio per la mancata presentazione degli emendamenti. Dopo di che, la palla passerà al commissario straordinario, insediatosi qualche giorno fa.