Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 667
COMISO - 19/01/2008
Attualità - Comiso - Sono un milione e 500mila circa i chili di rifiuti separati

Raccolta differenziata:
più 13 per cento nel 2007

Prosegue a gonfie vele la missione della giunta Foto Corrierediragusa.it

"Prestare attenzione all’ambiente e ai rifiuti è una scelta che incide sulla qualità della vita di tutti noi". Questa è la missione portata avanti dall’Amministrazione Comunale consapevole che i rifiuti col tempo creeranno problemi e che quindi meno si conferisce in discarica meglio sarà per la salvaguardia ambientale.

Sono un milione e 500mila circa i chili di rifiuti in totale che i comisani hanno differenziato e conferito nelle campane delle isole ecologiche e attraverso il meccanismo del «porta a porta» nei quartieri della città effettuato dalle unità operative della ditta affidataria dell´incarico di raccolta rifiuti. In particolare quasi 800mila i chili di cartone e 250mila quelli di carta, la plastica ha raggiunto i 30mila chili, il vetro 52mila chili e 110mila i chili di umido, infine circa 260.000 i chili complessivi tra ferraglia, legno, elettronica, frigoriferi ed ingombranti.

La percentuale raggiunta di rifiuto differenziato ammonta nell´anno 2007 a circa il 13 per cento.

A giugno è stato introdotto inoltre un meccanismo di premialità che ha consentito ai cittadini di risparmiare sensibilmente, sulla Tarsu e al Comune di ridurre l’ammontare del conferimento in discarica, che è la spesa più ingente che si sostiene annualmente stimata in circa 100mila Euro tra costo discarica e oneri aggiuntivi.

L’iniziativa portata avanti dall’assessore alle Politiche del Territorio, Luigi Bellassai, e dall’assessore al Bilancio, Luigi Belluardo, per il meccanismo di premialità della raccolta differenziata, al suo primo anno, ha avuto un positivo il riscontro fra la cittadinanza che mediante le «schede contribuente per la raccolta differenziata» ha modo di pesare la propria differenziata e quindi usufruire dello sgravio fiscale. I cittadini differenziano i rifiuti solidi urbani come carta, vetro e plastica, a fronte di un effettivo risparmio sulla bolletta: da un minimo del 5 per cento per la consegna di appena Kg 50 ad un massimo del 40 per cento con la consegna di Kg 700 di rifiuti differenziati».

Si stima, con i dati ad oggi in possesso, il raggiungimento per il 31 dicembre 2008 del 25 per cento di differenziata che è solo l’inizio del trend positivo scaturito dal circolo virtuoso messo in atto e che sarà accompagnato da un miglioramento complessivo attraverso l’utilizzo di pesatura elettronica del rifiuto, di uso di un badge personale affidato al cittadino e al potenziamento della raccolta della frazione umida.