Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 792
COMISO - 30/03/2011
Attualità - Comiso: Avviso pubblico per la creazione di un albo comunale per giovani laureati

Schembari difende l’Albo laureati contestato dal Pd

E’ polemica col Pd che reputa il bando poco trasparente. L’assessore Saro Schembari: «Tutto legittimo: Fra le richiedenti di essere iscritti, anche un laurato del Pd che stimo molto»
Foto CorrierediRagusa.it

La giunta, da una parte, intende offrire ai giovani laureati un’opportunità per acquisire esperienza e visibilità e, dall’altra, una prospettiva di guadagno. L’albo dovrebbe essere un po’ simile a quello che abitualmente si crea ad esempio, per le imprese, per i consulenti o per i professionisti che operano sul territorio, in modo da avere un’ampia di rosa di nomi, eventualmente a disposizione. Ma i criteri elencati nel bando di iscrizione, hanno sollevato delle polemiche da parte del gruppo consiliare del partito democratico. Il Pd ha infatti chiesto al sindaco ed all’assessore alle attività produttive, Saro Schembari (foto), un immediato chiarimento scritto circa le criticità e le incongruenze dell’avviso pubblico, il ritiro dello stesso e la sua «ripubblicazione in una forma più trasparente e scevra da legittimi sospetti».
A tal proposito, è intervenuto lo stesso assessore Schembari, per chiarire meglio il contenuto del bando.

«L’opposizione fa il suo lavoro –ha dichiarato l’assessore – ma non reputo ci sia alcuna illegittimità o illegalità nel bando per l’iscrizione a questo albo. Mi sembra tutto abbastanza chiaro e semplice. La funzionalità dell’albo si divide in due fasi, quella della consulenza gratuita per gli iscritti che dovranno presentare dei progetti, e quella dell’eventuale assegnazione di un incarico retribuito, qualora il progetto trovi una copertura finanziaria con i fondi europei 2007/2013. Ho notato tra l’altro – ha concluso Schembari – che tra le richieste di iscrizione c’è quella di un giovane laureato che stimo personalmente e che milita nel Pd di Comiso quindi, potrà constatare di persona se ci sono delle cose ai limiti della legalità. In quel caso potrà evidenziarle nei modi e nei luoghi che reputerà più opportuni».