Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 456
COMISO - 21/02/2011
Attualità - Comiso: per l’ex sindaco Puglisi la causa è addebitabile alla giunta Alfano

Mezzo milione di danno erariale al comune di Comiso

Sarebbe stato accertato dalla Ragioneria Generale dello Stato fra il 9 e l’11 dicembre 2010

Più di 500 mila euro di danno erariale causato dall’amministrazione ed accertato dalla Ragioneria Generale dello Stato ed eseguito fra il 9 e l’11 dicembre 2010. Un affondo da parte del consigliere Pasquale Puglisi (lista la Torre ) che taccia il sindaco Alfano di egocentrismo politico, immaturità ed incoerenza.

«L’Amministrazione Alfano - dichiara Puglisi - in questi tre anni, ha criticato gli sperperi altrui. A parole, ma nei fatti continua a bruciare denaro pubblico per spese goderecce e/o clientelari: 350 mila Euro per il Settembre Casmeneo, 100 mila Euro per la stagione teatrale, oltre 20 mila Euro per «Estate a Pedalino», 20 mila Euro per ospitare «Agenda 21», non meno di 30 mila Euro per «Sportinsieme», 5,5 mila Euro per una mostra fotografica su Garibaldi, 3,5 mila Euro per manifestazione «Smart», 4 mila Euro per «giornata europea del risparmio», 12 mila Euro per «compro a Comiso», 4 mila Euro per giornata della bicicletta, 10 mila Euro per «trofeo delle 5 frazioni» 13-16 sett. 2010 –Pedalino, 4,5 mila Euro per l’avvio della campagna »porta la sporta».

Secondo Puglisi, la spesa corrente è galoppata al punto da non poter più pagare gli stipendi ai dipendenti ed essere costretti a chiedere alla tesoreria (B.a.p.R.) di aumentare l’anticipazione di cassa di un altro milione di euro, da 4,6 a 5,6 milioni di Euro. « Alfano- incalza Puglisi - è riuscito, per primo, nella non comune impresa di far dichiarare il Comune di Comiso strutturalmente deficitario.

Non solo. In base all’accertamento ispettivo disposto dalla Ragioneria Generale dello Stato ed eseguito fra il 9 e l’11 dicembre 2010, sono state ravvisate, in forza della legge finanziaria 2008, irregolarità e carenze della gestione amministrativa del Comune di Comiso, il cui danno erariale è stato quantificato in 433 mila 792 euro per l’anno 2008 ed 124 mila 588 euro per l’anno 2009, per un totale di 558 mila 380 euro».

L’ultimo passaggio di Pasquale Puglisi, ha toccato la questione Regina Margherita, il nosocomio casmeneo che rischia di perdere anche il pronto soccorso. «Non è forse il Sindaco il responsabile primo della sanità cittadina? Non avrebbe dovuto, lui prima di tutti, difendere la struttura ospedaliera di Comiso? Non doveva essere lui a pretendere il rispetto degli accordi sulla riorganizzazione della rete ospedaliera provinciale?

Oggi si fa paladino della difesa del Pronto Soccorso del Regina Margherita, ridotto all’impossibilità operativa. Lo difenderemo tutti, anche a costo delle barricate, ma nella triste consapevolezza che qualcuno ha svenduto un reparto importante del nosocomio».