Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 686
COMISO - 17/01/2011
Attualità - Comiso: visita lampo del ministro delle Infrastrutture all’aeroporto

Aeroporto, Matteoli ottimista: "Tornerò con lo champagne per il primo volo"

Il ministro è stato ricevuto dal sindaco Giuseppe Alfano, dai deputati della provincia e dalle istituzioni. «Ora che ci sono io accelererò i tempi, voleremo in estate»
Foto CorrierediRagusa.it

E’ giunto al Magliocco di Comiso in elicottero, ma ha detto che vuole tornarci in estate in aereo, con una bottiglia di champagne in mano e brindare al nuovo evento; l’inaugurazione dell’aeroporto di Comiso. Altero Matteoli (nella foto al centro con sindaco Alfano e parlamentari), ministro delle Infrastrutture, ha portato sul posto una ventata di ottimismo per stemperare le polemiche degli ultimi 12 mesi che si sono accavallate fra maggioranza e opposizione sulle lungaggini della burocrazia. Il «giallo» sulla firma o meno sui decreti autorizzativi? Matteoli ha promesso che saranno firmati in tempi brevi, sia da lui che dal collega ministro dell’Economia Giulio Tremonti.

Ma non erano stati già firmati? Il deputato nazionale Nino Minardo, nel manifestare la sua soddisfazione per la visita, precisa che "servono altre due firme ai decreti attuativi consequenziali al decreto interministeriale già firmato sia da Tremonti che da Matteoli. Quel che conta, è che il ministro s’è reso conto che all’aeroporto mancano solo gli aerei e i passeggeri per poter volare".

Il deputato regionale Giuseppe Digiacomo non definisce un "impegno certo" quello del ministro Matteoli. "Bisogna contingentare i tempi, altrimenti l´aeroporto non apre neanche entro la fine dell´anno. A Febbraio se non ci sono risvolti nuovi saremo pronti a riprendere la battaglia. E´ positivo che il ministro abbia visto con i suoi occhi che tipo di struttura abbiamo".

Se sono rimasti soddisfatti o meno, deputati iblei (tutti presenti), sindaci e rappresentanti delle parti sociali, lo sapremo nelle prossime ore. La visita c’è stata, Matteoli ha preso visione di una struttura che non può più rimanere bloccata nella palude stagnante della burocrazia. E ha promesso che con lui si volerà subito.