Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1322
COMISO - 09/11/2010
Attualità - Comiso: i lavoratori del depuratore minacciano lo sciopero

Operai Sogeas senza stipendi, Cgil: "Pronti allo sciopero"

Per il segretario della Camera del Lavoro Salvatore Terranova il Comune non paga la ditta, che a sua volta affama i dipendenti
Foto CorrierediRagusa.it

I dipendenti del depuratore di Comiso, minacciano lo stato di agitazione per il mancato pagamento di tre mensilità. Ad annunciare questa ed altre forme di protesta, il segretario Cgil di Comiso Salvatore Terranova (nella foto), che ha inoltrato una nota al sindaco di Comiso Giuseppe Alfano, denunciando il mancato pagamento dei mesi di agosto, settembre ed ottobre.

Nella nota Terranova dichiara: «Considerate le difficoltà cui soggiacciono i dipendenti a causa della mancata corresponsione delle spettanze da parte della Sogeas, si invita il sindaco ad intervenire, con somma urgenza, al fine di garantire il normale e costante trasferimento di risorse alla precitata ditta affinché quest´ultima possa erogare regolarmente gli stipendi ai propri lavoratori. Trascorsi cinque giorni dal ricevimento della presente, se non verranno corrisposte tutte le mensilità maturate, sarà proclamato lo stato di agitazione, non escluso lo sciopero per fare rispettare i diritti dei lavoratori».

Secondo Terranova i motivi dei disagi sono dovuti al fatto che la ditta Sogeas, che attualmente gestisce l’impianto di depurazione, non eroga da diversi mesi gli emolumenti perché il Comune risulta inadempiente nella liquidazione alla stessa di diverse fatture relative alle prestazioni rese, per cui il ritardo dell´ente si riverbera, e con grande danno, sui dipendenti.