Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1345
COMISO - 30/10/2010
Attualità - Comiso: il sindaco Alfano anticipa di un mese la stabilizzazione degli ex Asu

Bellassai: "Salvato il posto di lavoro di 100 precari"

Il segretario del Pd rivendica il ruolo incalzante nei confronti dell’amministrazione per evitare la perdita del lavoro degli ex precari. Il sindaco aggira l’ostacolo stabilizzando dal primo dicembre 2010
Foto CorrierediRagusa.it

Pericolo scongiurato, ma di poco, per i circa 100 ex Asu del comune di Comiso. A causa dell’ultimo decreto ministeriale di Brunetta, stavano per perdere il posto di lavoro i precari della legge 85/95 denominati ex Asu, che sono stati stabilizzati praticamente in quasi tutta la Sicilia. Le quasi 100 unità impegnate presso il comune di Comiso, dopo bando di selezione, avevano stipulato un contratto a tempo indeterminato con l’ente comune, l’anno scorso in dicembre con decorrenza 1 gennaio 2011. Ma il decreto del ministro Brunetta è stato chiaro: «E’ fatto divieto agli enti di procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e con qualsivoglia tipologia contrattuale. La disposizione si applica dall’1 gennaio 2011 con riferimento alle cessazioni verificatesi nell’anno 2010».

A sollevare la questione già da mesi, era stato il Pd di Comiso che aveva intravisto il pericolo della perdita del posto di lavoro per le 100 unità, qualora i contratti di stabilizzazione fossero entrati in vigore alla data stabilita. Ma dopo le ultime interrogazioni presentate in consiglio comunale dal gruppo di opposizione, pare che il sindaco Alfano abbia deciso di anticipare al 1 dicembre 2010, l’entrata in vigore dei contratti di stabilizzazione.

Lo ha dichiarato il segretario cittadino del Pd Gigi Bellassai (nella foto), che in conferenza stampa ha dichiarato: «E’ stato solo grazie al pressing del Pd, a tutte le interrogazioni, ai comunicati e più in generale all’interessamento del gruppo consiliare, che finalmente, quasi allo scoccare dell’ora « X «, il sindaco si è reso conto che stava per abbattersi un’altra catastrofe. Quindi, ha preso atto che quanto da noi detto più volte a gran voce, stava per accadere e che le 98 unità, non avrebbero potuto essere assunte dall’anno nuovo. I contratti di stabilizzazione saranno rimodulati ed entreranno in vigore a pieno titolo, dal 1 dicembre 2010.