Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 490
COMISO - 13/10/2010
Attualità - Comiso: le case si allagano e i residenti protestano

A Comiso c´è un torrente che sparisce!

Non si sa dove defluiscano le acque bianche Foto Corrierediragusa.it

Il torrente Canicarao è senza sbocco, le case si allagano, e per concludere, continuano le lottizzazioni senza canalizzazione delle acque bianche. Una storia che ha dell’incredibile, e che è stata segnalata da circa 50 residenti della zona tramite una seganalazione di « danno temuto», presentata al sindaco di Comiso a settembre 2010. Nella petizione, i 50 firmatari hanno segnalato che nella zona denominata contrada Mastrella, da tempo si verificano situazioni di pericolo per le abitazioni, a causa di allagamenti dovuti alle acque piovane provenienti dalle zone a monte che, dovrebbero confluire nel torrente Canicarao (nella foto).

Ma questo torrente, oltre a non essere ripulito da tempo, ad un certo punto, sparisce e non si sa dove defluiscano le acque bianche. Il problema dei residenti, è che poco più a valle, insistono le loro abitazioni che, puntualmente quando le piogge sono copiose, si vedono allagare le proprie case. E per finire, sempre secondo la segnalazione , sono in via di realizzazione, altre lottizzazioni, che non prevedono canali di raccolta delle acque bianche.

I firmatari hanno quindi chiesto al Sindaco se intende adottare dei provvedimenti atti a captare le acque piovane provenienti dalla ex provinciale Comiso-Chiaramonte, evitando in questo modo che le stesse acque si riversino nelle strade e nelle abitazioni. Sempre secondo i firmatari della segnalazione, ad oggi i lavori di lottizzazione proseguono, senza alcuna misura richiesta da loro.