Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 863
CHIARAMONTE GULFI - 25/03/2010
Attualità - Chiaramonte Gulfi: l’amministrazione ha deciso di inaugurare e benedire l’edificio

Chiaramonte Gulfi: dopo 3 anni riapre il palazzo comunale

L’immobile di indubbio pregio architettonico è stato oggetto di un complesso lavoro di restauro e consolidamento antisismico Foto Corrierediragusa.it

A distanza di oltre tre anni il Palazzo comunale (nella foto) è ritornato fruibile. In tutto questo lasso di tempo, l’immobile di indubbio pregio architettonico è stato oggetto di un complesso lavoro di restauro e consolidamento antisismico. Grazie a due distinti finanziamenti di poco più di un milione di euro è stato possibile rifare i tetti, consolidare alcuni muri e soprattutto legare le strutture portanti. Ora il Municipio ha riparto i battenti accogliendo diversi uffici e quelli di rappresentanza.

Per celebrare e ricordare questo importante evento, l’Amministrazione comunale ha deciso di inaugurare e benedire questo immobile. La cerimonia è prevista per sabato 27 marzo alle ore 10 con il taglio del nastro e i discorsi di rito. Un momento alquanto importante che coinvolgerà tutti i cittadini che potranno visitare ogni angolo del Palazzo di Città. Con i fondi a disposizione non è stato però possibile garantire la piena fruibilità del Municipio. Per questo l’Amministrazione comunale ha dovuto far fronte con proprie risorse a diversi interventi di rifinitura, non tralasciando di abbattere, almeno in parte, le barriere architettoniche, in modo tale da permettere ai diversamente abili di poter accedere in Comune. Per far ciò è stato installato un elevatore meccanico posto sulla balaustra dell’immobile.

Tutti questi lavori, realizzati in economia, sono stati eseguiti dal personale comunale che hanno curato, in particolare, la pitturazione degli infissi, dei pregiati stucchi e di alcuni ambienti. Realizzato anche un sistema centralizzato di trasmissione dati, tramite la banda larga di ultima tecnologia, in grado d’assicurare collegamenti veloci e stabili e, soprattutto, un notevole risparmio di risorse finanziarie.

«Viene ridato alla città, questo il commento del Sindaco, Giuseppe Nicastro che ha seguito passo passo questi lavori, un immobile di enorme pregio artistico, oggi più sicuro dal punto di vista sismico e più funzionale da un punto di vista tecnologico, in grado d’offrire ai cittadini servizi più snelli. Abbiamo superato momenti di grande difficoltà, ha poi aggiunto, con gli uffici sparsi sul territorio e oggi, con la riapertura del Municipio, si potrà lavorare meglio anche perché il 90% degli uffici sono allocati nello stesso immobile».