Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 855
CHIARAMONTE GULFI - 13/11/2009
Attualità - Chiaramonte Gulfi: novità per i piccoli alunni di contrada Piano dell’Acqua

Nuova scuola per i bimbi di Chiaramonte Gulfi

Il primo a varcare la soglia del nuovo edificio scolastico è stato il sindaco Giuseppe Nicastro

I bambini di contrada Piano dell’Acqua, dopo aver lasciato i locali angusti della palestra, sono di nuovo in una struttura che può ben definirsi scuola. La cerimonia d’inaugurazione ha visto la presenza di tanti bimbi che guardavano i nuovi spazi con stupore. Per loro è stata una giornata veramente particolare e carica di tante aspettative.

Il primo a varcare la soglia della scuola è stato il sindaco Giuseppe Nicastro, accompagnato dal dirigente scolastico, Giuseppina Spataro e dagli assessori Salvatore Nicosia, Vito Marletta e Salvatore Occhipinti. Il primo cittadino ha messo in evidenza i tanti problemi che hanno messo a rischio la riapertura di questa scuola.

Per riuscire nell’intento è stato necessario far capire ai vertici scolastici siciliani che la marginalità geografica di C.da Piano dell’Acqua imponeva una particolare attenzione, proprio per evitare che la chiusura del plesso avrebbe accentuato questo aspetto. Alla fine la perseveranza dell’Assessore alla Pubblica istruzione, Vito Marletta, ha avuto la meglio.

L’amministrazione comunale ha dovuto fare anche i conti con molteplici problemi sorti in fase di realizzazione dei lavori di consolidamento e manutenzione (importo dei lavori 320 mila euro). La gara d’appalto fu vinta nel 2006 dalla Ditta Coserfo.

Alcuni mesi dopo, non avendo iniziato i lavori, l’Amministrazione comunale, dopo alcune diffide, ha proceduto alla risoluzione del contratto e alla successiva aggiudicazione alla Ditta Edil Casmene di Comiso. Pure con questa impresa il percorso non è stato facile, anche perchè sono sempre sorti problemi con la direzione dei lavori. Alla fine si è riusciti a riaprire questa scuola. Particolarmente soddisfatto per il risultato raggiunto è stato l’Assessore Marletta.

«E’ stata una bella giornata, ha commentato il responsabile della Pubblica Istruzione, che ha coronato un impegno costante. Oggi la popolosa contrada si riappropria della sua scuola. I bambini e le loro famiglie ritornato a vivere un luogo fondamentale per una comunità».