Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 678
CHIARAMONTE GULFI - 14/05/2014
Attualità - Iniziativa della Cna territoriale

Problematiche zona artigianale al centro di un incontro

Numerose le tematiche sul tappeto Foto Corrierediragusa.it

Sono stati convocati dalla Cna territoriale i vari imprenditori insediati nella zona artigianale di Chiaramonte Gulfi. Un incontro dove sono emerse numerose problematiche che da anni affliggono l´intera zona ( scarsa manutenzione delle infrastrutture, assenza di illuminazione,furti nell´area artiginali, ecc),problemi ben conosciuti dall´Amministrazione Comunale, in quanto da anni gli imprenditori chiedono un intervento concreto da parte del comune. Alla riunione hanno partecipato il Presidente della Cna di Chiaramonte Gulfi, Giampaolo Roccuzzo, il responsabile organizzativo Giuseppe Brullo e il componente del direttivo, Vito Gurrieri. Massiccio è stato anche il coinvolgimento delle imprese insediate nell´area. Problemi da un lato, ma anche soluzioni da attuare nell´immediatezza, tanto che il Presidente Gianpaolo Roccuzzo, nell´esprimere la vicinanza della Cna alle imprese rispetto alle problematiche venute fuori, si è fatto garante di trasferire le istanze emerse, all´Amministrazione Comunale.

Altra questione esaminata, secondo gli artigiani è stata l´inadeguatezza del vigente regolamento della zona artigianale. Secondo diversi intervenuti tale regolamento risulta obsoleto, rispetto alle esigenze delle aziende e per questo necessita di una revisione. A questo riguardo, tutti i partecipanti in maniera unanime, hanno ritenuto rilevante sollecitare l´Amministrazione Comunale affinché siano compiuti tutti gli atti necessari alla modifica del regolamento. In tal senso l´impegno della Cna sarà quello di coinvolgere la Giunta Comunale per far si che le proposte emerse, non restino semplici parole ma si tramutano in fatti.