Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1014
CHIARAMONTE GULFI - 03/05/2012
Attualità - Hanno rinnovato la loro promessa di matrimonio

I 60 anni di nozze di Giuseppe Panasia e Vita Scollo

In occasione di questa ricorrenza il Sindaco, Giuseppe Nicastro, ha fatto dono di una pergamena con la riproduzione dell’originale dell’atto di matrimonio Foto Corrierediragusa.it

Il 23 aprile 2012 è una data molto importante per Giuseppe Panasia e Vita Scollo, perché hanno raggiunto insieme un traguardo invidiabile e sempre più arduo, di questi tempi, e cioè 60 anni di matrimonio.

Domenica 22 aprile hanno rinnovato la loro promessa di matrimonio presso la Chiesa di San Giovanni Battista, attorniati dai parenti e amici. Una cerimonia semplice, ma intensa. Al momento del ringraziamento. Giuseppe Panasia, classe 1927, ha rinnovato l’invito a ritrovarsi in quella Chiesa per le nozze di granito (65 anni di matrimonio).

In occasione di questa ricorrenza il Sindaco, Giuseppe Nicastro, ha fatto dono di una pergamena con la riproduzione dell’originale dell’atto di matrimonio (foto). Un dono graditissimo e apprezzato anche dai figli Giovanni e Salvatore. Dopo la cerimonia religiosa Giuseppe e Vita si sono intrattenuti con gli ospiti in un noto locale della zona. Al momento del taglio della torta la commozione ha avvolto i nostri nonnini.

«Siamo uniti e felici come non mai, queste le parole dei coniugi Panasia, qualche acciacco dovuto all’età ma, nel complesso, godiamo di buona salute. Come ci siamo conosciuti? E’ accaduto tanto tempo fa. Eravamo giovani. Ma possiamo senz’altro dire che, nonostante le convenzioni di quei tempi, il nostro è stato un matrimonio d’amore, che si è rafforzato negli anni e solidificato sotto il peso dei tanti problemi che la vita ci presenta a ciascuno di noi».