Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1052
CHIARAMONTE GULFI - 26/02/2011
Attualità - Chiaramonte Gulfi: centro storico pattugliato, ma i pericoli si annidano nelle zone rurali

Chiaramonte presidiata, ma... nei punti sbagliati!

Nessuno ha compreso il perché di questo inusuale dispiegamento di forze

Coloro i quali si sono trovati nel centro cittadino, proprio l’altra sera, hanno accusato stupore per la presenza di ben quattro pattuglie della Polizia di Stato e poco distante di due della Polizia provinciale, oltre a ben quattro vigili urbani in servizio. La cittadina sembrava assediata e nessuno ha compreso il perché di questo inusuale dispiegamento di forze.

I più attenti alla cronaca hanno subito pensato che la denuncia del Sindaco, Giuseppe Nicastro, che ha invocato un controllo capillare del territorio per sconfiggere una criminalità diffusa, aveva sortito il suo effetto. Ma Nicastro non ha chiesto un controllo serrato del centro urbano, dove non si registra e da tempo nessun fenomeno malavitoso, ma delle zone rurali, prese di mira da ladri e rapinatori.

Fatte le dovute valutazioni, a questo punto la presenza in centro di tanti uomini delle forze dell’ordine è apparsa come una mera ostentazione di forza e non altro, anche perché altrove, e cioè nelle contrade, occorrerebbe far di più. E a proposito di territorio rurale.

Proprio lì, questa la decisione assunta dal Presidente della Provincia Franco Antoci, saranno potenziati i controlli da parte della Polizia Provinciale per assicurare maggiore serenità a quanti risiedono nelle contrade rurali di Chiaramonte Gulfi, dove di recente si sono verificati numerosi furti e alcune rapine.

Questa decisone è scaturita dopo l’incontro in Provincia con il coordinatore cittadino dell’Udc di Chiaramonte Gulfi, Mario Cutello, il consigliere comunale Vito Alescio, il comandante della Polizia Provinciale, Raffaele Falconieri e il dirigente della Provincia, Nitto Rosso.

Durante l’incontro, il coordinatore cittadino Cutello, facendo seguito alle numerose istanze provenienti dai cittadini residenti nelle aree di campagna, ha esposto in maniera analitica la situazione che si è venuta a creare con ripetuti furti verificatisi nelle ultime settimane sia in abitazioni private che in vari locali commerciali.

Episodi che hanno minato la tranquillità dei residenti ma anche la redditività delle aziende. Un allarme diffuso soprattutto nelle campagne di Roccazzo, Sperlinga, Serra Berretta e Piano dell’Acqua. E’ li che, soprattutto di notte, occorrerebbe una presenza costante delle forze dell’ordine.