Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 420
CATANIA - 25/07/2016
Attualità - Rinnovato il Consiglio di amministrazione dell’ente che gestisce aeroporto di Fontanarossa

E´ una Sac "rosa". Comisana Daniela Baglieri presidente

L’amministratore delegato è la catanese Ornella Laneri Foto Corrierediragusa.it

Il nuovo Cda della Sac è rosa. Due donne al comando per guidare il sesto aeroporto d’Italia per volume di traffico. Daniela Baglieri (foto) e Ornella Laneri sono i due nomi indicati e messi sul tavolo dal presidente della regione Rosario Crocetta che in pochi giorni ha scompaginato le carte di accordi intessuti per trovare i successori degli uscenti Salvatore Bonura e Gaetano Mancini. Il nuovo consiglio di amministrazione della società che gestisce l’aeroporto di Fontanarossa, ed è socio maggioritario anche dello scalo di Comiso, è formato dal presidente Daniela Baglieri, dall’Ad Ornella Laneri, da Gaetano Collura indicato dall’Irsap, Ettore Di Salvo per la Città metropolitana di Catania e Giovanni Vinci del Libero Consorzio di Ragusa. Daniela Baglieri, 49 anni, è comisana di origine, vive a Catania e insegna all’Università di Messina dove dal 2013 è pro-rettore all’Innovazione & Trasferimento Tecnologico e dal 2011 professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese. E’ molto apprezzata dal rettore ed è fuori dalla politica da sempre. Il suo nome ha convinto anche la parte iblea in seno al Cda della Sac visto che la Baglieri la conosce in modo diretto e può essere anello di congiunzione ideale.

Ornella Laneri, 52 anni, catanese, appartenente ad una famiglia da sempre nel campo del turismo e dell’edilizia. La famiglia è proprietaria dello Sheraton ed Ornella Laneri è stata in Confindustria Turismo per poi dimettersi trovandosi in rotta con Antonello Montante. E’ stimata all’interno di Confindustria Catania dove ha nel presidente Domenico Bonaccorsi di Reburdone il suo riferimento e gode della stima di Ivan Lo Bello.