Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 904
CATANIA - 26/10/2013
Attualità - L’attività stromboliana è iniziata alle 4 ed ha spinto una nube di cenere verso lo spazio aereo

L´Etna si "sveglia". Disagi a Fontanarossa. E Comiso?

Chiusi due corridoi aerei con ritardi conseguenti per arrivi e partenze. Serve piano alternativo su Comiso

Lava e cenere su Catania e Fontanarossa funziona a singhiozzo. Era ormai da qualche mese che l´Etna non si faceva sentire ma nel corso della notte l´attività del vulcano è ripresa. L´attività definita "stromboliana" si registra dal nuovo cratere di Sud-Est ed è caratterizzata da alte fontane accompagnate da emissione di cenere. Sono state anche registrate una ventina di scosse sismiche di lieve intensità. Una colata lavica, invece, si dirige verso la desertica Valle del Bove, una zona vastissima lontana dai centri abitati e dagli insediamenti turistici, e secondo gli esperti dell’Ingv è ben alimentata.

Intanto l’attività del cratere nuovo di Sud Est ha prodotto anche una colonna di cenere che sospinta dal vento si sviluppa per chilometri. La ‘nuvola nera’ ha creato qualche disagio allo scalo catanese di Fontanarossa chiuso e riaperto stamani poco dopo le 7.00, ma con due spazi aerei, l’1 e il 4, non operativi che limitano gli arrivi a 4 ogni ora. Inevitabili, quindi, i ritardi per i passeggeri in arrivo e partenza. L´aeroporto di Comiso potreebbe essere un´alternativa nel caso di ulteriore chiusura dello spazio aereo su Catania ma finora non è stata adottatta alcuna decisione in merito in attesa dell´evoluzione dell´attività vulcanica.