Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 492
CATANIA - 12/08/2012
Attualità - Martedì il ministro Corrado Passera ha convocato le parti per una mediazione, ma è tardi

Wind Jet non vola più: piano protezione passeggeri

Fino ad Ottobre interessati 300 mila persone. Piano dell’Enac di riprotezione con la collaborazione di Alitalia, Neos, Meridiana, Livingstone, Air Italy, Blue Panorama anche con voli notturni
Foto CorrierediRagusa.it

Windjet non vola più. Dalla mezzanotte è scattato il blocco dei voli della low cost siciliana per il ritiro della licenza da parte di Enac. Si calcola che 300 mila passeggeri siano interessati dal fallimento delle trattative per l’acquisizione della Windjet da parte di Alitaalia. Resosi conto della gravità della situazione, non solo operativa ma anche sociale, il governo si è deciso a scendere in campo ed il ministro Corrado Passera ha convocato le due compagnie per martedì anche se i margini di chiudere un accordo sono veramente ristretti. Enac ha intanto messo in atto un piano per tutelare i passeggeri che sono in possesso di un titolo di viaggio.

Dice il presidente dell’Enac, Vito Riggio: «Fino a tutto agosto i passeggeri saranno tutelati e pagheranno una tariffa agevolata agli altri vettori che non potrà superare gli ottanta euro, tasse comprese. Poi dopo agosto si vedrà». L´Enac oltre a coordinare la rimodulazione dei voli in modo tale che venga garantita la «riprotezione» dei passeggeri in possesso di biglietti Windjet, ha anche disposto che i principali scali italiani restino aperti durante la notte e che il programma dei voli di oggi e dei giorni successivi venga pubblicato e aggiornato, sia sul proprio sito che su quello di Windjet. Alitalia, Blue Panorama, Livingstone, Neos sono le compagnie che assicureranno un posto ai passeggeri che intanto bivaccano nei vari aeroporti in attesa di notizie. La situazione è particolarmente delicata a Palermo ed a Catania dove sono concentrati il maggior numero di voli della low cost siciliana.

Codacons offre assistenza legale ai viaggiatori danneggiati dalla crisi della compagnia aerea, da lunedì Meridiana Fly e Air Italy hanno messo in campo una serie di collegamenti aggiuntivi da e per l´isola a prezzi speciali. In particolare sono stati potenziati i collegamenti già esistenti su Torino, Milano Linate e Verona, e sono stati aggiunti nuovi collegamenti su Bologna e Roma Fiumicino.

La situazione è veramente difficile e rappresenta un grave danno per l’economia di tutta una regione non solo in termini di disagi ma anche per l’immagine e le ripercussioni nel settore turistico già gravemente malato. Wind Jet infatti ha operato anche su Amsterdam, Parigi, S. Pietroburgo, Mosca, la Grecia e la Turchia oltre a numerosi charter i cui passeggeri si ritrovano nel bel mezzo dell’estate senza una prospettiva e con un danno economico non indifferente.