Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1040
CATANIA - 03/02/2011
Attualità - Catania: concerto di beneficenza voluto dall’Ucci etnea

Il pianista Cultrera incanta all’Orto Botanico di Catania

La professoressa Angela Salafia ha donato una tela raffigurante il Cristo messa in palio per raccogliere fondi da destinare in favore dell’oratorio Talità Kum gestito dalla Caritas e che è ubicato a Librino
Foto CorrierediRagusa.it

Il maestro Giovanni Cultrera (nella foto da sinistra con Francesco Pensavalle De Cristofaro) fa incetta d’applausi all’Orto Botanico di Catania, tenendo un concerto di beneficenza voluto dalla Ucci catanese. Giovanni Cultrera è oramai noto per la sua maestria pianistica e per l’intensità sentimentale con cui esegue i brani musicali al pianoforte. Partendo dall’animosità pianistica dovuta ai brani di Liszt e Cajcovskij ha chiuso il concerto eseguendo brani di Chopin, così dando un tocco di sentimentalismo melanconico e romantico ad una atmosfera musicale estasiante.

Giovanni Cultrera pianista affermato in tutto il mondo, formatosi alla scuola sovietica di Boris Petrushansky, ha suonato nei palchi più prestigiosi di New York, Boston, Stoccarda, Barcellona e persino di Cartagine e San Pietroburgo e dopo aver ricevuto i più svariati premi e riconoscimenti ha in ultimo nel 2010 ricevuto il Premio Internazionale Danzuso per gli alti meriti artistici. Oggi è anche il direttore artistico del teatro Donnafugata a Ragusa, uno dei teatri con 100 posti e un unico ordine di palchetti, fra i più piccoli d’Europa, gioiello architettonico dell’edilizia nobiliare ragusana, fatto edificare dal barone Corrado Arezzo de Spuches all’interno del suo palazzo a Ibla.

Ma il maestro Cultrera presente all’orto botanico di Catania, ha voluto mettere la sua genialità pianistica al servizio di una causa giusta raccogliendo l’invito del comandante generale dell’Unione Cavalleria Cristiana Internazionale l’ing. Francesco Pensavalle De Cristofaro dell’Ingegno e del suo Delegato catanese l’avv. Salvatore Strano per devolvere l’intero importo dei biglietti incassati all’oratorio Talità Kum gestito dalla Caritas e che è ubicato a Librino.

L’oratorio raccoglie bambini del quartiere e per loro sarà realizzato grazie al raccolto di questa beneficenza e di altre iniziative simili, uno spazio attrezzato interamente per loro. Già nel novembre scorso sono state donate sempre dalla U.C.C.I, materiale didattico per l’insegnamento. All’iniziativa ha collaborato anche la professoressa Angela Salafia, dama dell’Unione, pittrice che ha voluto sorprendere tutto con una donazione improvvisa di una delle sue migliori opere d’arte: una tela raffigurante il Cristo. Anche questa tela è stata messa in palio per raccogliere fondi. Queste ed altre iniziative sono il fondamento e il senso di una cavalleria che oggi si distingue attraverso l’esempio e il dono continuo di amore e di solidarietà verso chi ne ha più bisogno.