Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 889
CATANIA - 23/12/2010
Attualità - Catania: 105 mila gli utenti in transito all’aeroporto etneo nella settimana di Natale

A Natale e Capodanno boom di passeggeri a Fontanarossa

Le mete vacanziere più gettonate di fine anno sono Parigi, Sharm, Luxor ed Il Cairo
Foto CorrierediRagusa.it

Chi va e chi viene. Le vacanze natalizie sono il termometro ideale per verificare i flussi di partenze ed arrivi e l’aeroporto di Fontanarossa, in attesa dell’apertura dello scalo di Comiso, è la porta di accesso per e dalla Sicilia . I numeri forniti dalla Sac, società di gestione dell’aeroporto, sono dunque significativi.

Questi dicono innanzitutto che i passeggeri in transito a Fontanarossa nella settimana di Natale (20-26 dicembre) sono 105 mila - con una crescita del 7,89 per cento rispetto allo stesso periodo del 2009 - e 106 mila per quella di Capodanno (27 dicembre-2 gennaio), un dato migliorativo del 3,89 per cento in confronto all’anno scorso.

La maggior quota di movimenti aerei nel periodo natalizio (ben 42 con una crescita del 15 per cento delle tratte rispetto al 2009) è quella da e per le città della Germania, dove vivono famiglie di emigrati siciliani ormai alla seconda generazione che, grazie ai veloci collegamenti aerei e alle promozioni sui biglietti acquistati in anticipo, hanno la possibilità di vedersi più spesso di quanto non accadesse in passato. Dei voli internazionali dal 20 al 26 dicembre, infatti, il 40 per cento è costituito da rotte da e per Monaco, Stoccarda, Dusseldorf, Norimberga, Francoforte, Colonia e naturalmente per la capitale Berlino. Una percentuale che si riduce al 30 per cento nel periodo di Capodanno, a conferma che il Natale, la festa più importante dell’anno, è ancora un evento che in Sicilia riunisce le famiglie, soprattutto quelle costrette a vivere all’estero per ragioni di lavoro e che attendono la chiusura di scuole e fabbriche per tornare nell’isola.

Le destinazioni vacanziere di Parigi, Sharm, Luxor e Il Cairo, servite per lo più dai charter, non superano invece sotto Natale la soglia del 20 per cento delle partenze, mentre quelle dei voli di linea (Londra, Malta, Bruxelles, Ginevra e Zurigo) si fermano al 38%, un dato comunque in crescita rispetto allo scorso anno.

La situazione si ribalta per la settimana di Capodanno quando le mete di svago, in Europa o in Africa, rappresentano la percentuale più elevata dei voli, sia di linea che charter con il 36 per cento delle preferenze. In base al numero dei voli in programma su Fontanarossa la classifica delle destinazioni elaborata dagli analisti SAC per il Capodanno 2011 vede in cima alla lista Parigi seguita da Istanbul, Praga, Sharm e Il Cairo (meno richieste, ma sempre presenti, Madrid, Barcellona, Vienna, Zagabria e Dubrovnik). Tengono con il 30% le città tedesche mentre scendono a 33 per cento le destinazioni classiche come Malta, Londra, Ginevra e Bucarest, mete servite tutto l’anno ma sempre ideali anche per le vacanze natalizie.

(Nella foto: l´albero di Natale della hall degli arrivi e partenze a Fontanarossa. Foto Carobene)