Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 427
ACATE - 12/03/2009
Attualità - Acate: il nuovo direttivo è composto da nove persone

Acate: ritorna Confcommercio dopo anni di assenza

A breve si procederà all’elezione del presidente

Confcommercio torna ad Acate. Dopo anni di assenza l’organizzazione di categoria dei commercianti avrà nuovamente ad Acate una propria sede una propria presenza. Nell’assemblea, che si è svolta alla presenza del presidente provinciale Angelo Chessari, del suo vice, Salvatore Digiacomo, del direttore Emanuele Brugaletta, del direttore della sezione di Vittoria, Giovanni Arangio Mazza, sono stati affrontati alcuni dei problemi del comparto: l’abusivismo, i mercati rionali, le regole e gli orari di apertura e chiusura. Ne hanno parlato i commercianti presenti, che hanno delineato con chiarezza la situazione che si vive ad Acate.

Il nuovo direttivo, composto da nove persone, lavorerà a tutto questo e si riunirà a breve per eleggere il presidente. In questo modo si potrà avere un interlocutore serio e credibile per l’amministrazione comunale ed un punto di riferimento per gli operatori del comparto. In un periodo di crisi, che investe anche il commercio, è più che mai importante darsi delle regole ed agire in sinergia per trovare e proporre soluzioni. La collaborazione con Commerfidi, che a Ragusa rappresenta una realtà importante ed è stata in grado, negli ultimi tempi, di supportare numerose aziende in difficoltà finanziarie, diventa fondamentale.

All’assemblea ha portato il proprio contributo anche il vicepresidente Salvatore Digiacomo, che ha spiegato l’iniziativa avviata a Comiso con la «Giornata del risparmio», che propone sconti particolare ogni martedì ed un mercatino di frutta e verdura nel centro storico creato ad hoc. «Non basta parlare di crisi, bisogna affrontare il problema con razionalità e trovare soluzioni» ha aggiunto Chessari.