Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 15 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 22:58
VITTORIA - 04/10/2018
Attualità - A partire dalla prossima settimana

Approvvigionamento idrico: in servizio una seconda autobotte

Negli ultimi giorni notevolmente ridotte le segnalazioni dei cittadini Foto Corrierediragusa.it

Il commissario straordinario vice-Prefetto Giancarlo Dionisi interviene sulla crisi idrica e annuncia che le segnalazioni di penuria d´acqua si sono notevolmente ridotte e che dalla prossima settimana serà in servizio una seconda autobotte. «Negli ultimi giorni – dichiara Dionisi – abbiamo registrato una consistente dimunuzione delle segnalazioni: siamo passati da una media giornaliera di quarantacinque ad una di quindici. Questo significa che il sabotaggio della rete idrica, da noi scoperto e denunciato sia alle forze dell´ordine che all´opinione pubblica, ha avuto un ruolo nella crisi idrica cittadina e che, anche se non ha rappresentato l´unica causa, è stata sicuramente una concausa importante e non marginale. Continuano, purtroppo, a soffrire di mancanza d´acqua le zone dell´abitato che ne hanno sempre sofferto, ovvero quelle nelle quali la rete idrica è più ammalorata e quelle nelle quali la condotta idrica non arriva, come ad esempio le contrade di campagna (tra le quali Torrevecchia, Pozzo Bollente, Serra San Bartolo, Capraro e Gaspanella). Non è un caso che, delle quindici segnalazioni che quotodianamente giungono nei nostri uffici, la maggior parte riguardi proprio le zone di campagna.

Per fronteggiare al meglio la crisi, stiamo provvedendo a dotarci di una seconda autobotte, che sarà disponibile a partire dalla prossima settimana, e stiamo portando avanti il progetto che consentirà l´automatizzazione della distribuzione dell´acqua e l´installazione dei contatori idrici in tutte le utenze domestiche e commerciali».