Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 23:40
VITTORIA - 29/09/2018
Attualità - Premiato un 19enne per il suo alto senso civico nel restituire in portafogli smarrito

Il patrono S. Michele Arcangelo festeggiato dalla Polizia

Il Questore Salvatore La Rosa, ha promosso quest’iniziativa a Vittoria come avvio di un percorso di legalità Foto Corrierediragusa.it

Si è tenuta sabato mattina, stavolta a Vittoria la tradizionale celebrazione del Patrono San Michele Arcangelo da parte della polizia. La funzione religiosa si è svolta nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, celebrata dal Vescovo della Diocesi di Ragusa, Monsignor Carmelo Cuttitta, e dal cappellano della Polizia di Stato padre Giuseppe Ramondazzo Nell’occasione sono stati consegnati al parroco della chiesa dei prodotti alimentari donati dai dipendenti della Questura per le famiglie meno fortunate. Il Vescovo, durante l’omelia, ha ricordato che «La volontà del Signore è di consegnare ad ognuno di noi una missione: questa missione si può portare a termine solo se siamo uniti come la Polizia di Stato lo è nel quotidiano». Il Cappellano ha ringraziato tutti noi per aver accolto con grande generosità l’invito alla carità, per il concreto risultato raggiunto con la raccolta alimentare.

Inoltre il Vescovo ha ringraziato la Polizia di Stato che ritorna ferita nel corpo è nello spirito nel corso del proprio lavoro quotidiano e augurato per il futuro il coraggio di percorrere il proprio cammino nello svolgimento del dovere.

Dopo la celebrazione eucaristica, cui hanno partecipato il Prefetto di Ragusa, il Procuratore della Repubblica di Ragusa, un’ampia rappresentanza della deputazione europea, nazionale e regionale, il Commissario Straordinario della Provincia, i sindaci dei comuni di Scicli, Monterosso, Pozzallo e Comiso, Chiaramonte, Santa Croce Camerina ed Ispica, la Commissione Straordinaria del Comune di Vittoria nonché le massime autorità civili e militari della provincia, il teatro Vittoria Colonna ha ospitato la cerimonia di consegna degli attestati di riconoscimento per i poliziotti in servizio che si sono particolarmente distinti nello svolgimento del loro dovere.

Particolarmente intenso, è stato il momento in cui il Questore di Ragusa Salvatore La Rosa ha consegnato un elogio ad un 19enne ragusano, Davide Migliorisi, per il meritevole gesto di alto senso civico, consistente nella riconsegna, per tramite degli uffici della questura, di un portafogli contenente una cospicua somma di denaro al legittimo proprietario che lo aveva smarrito.

Per l’occasione i Dirigenti Scolastici Giorgio La Rocca (Istituto di Istruzione Secondaria Superiore «G. Marconi»), Rosaria Costanzo (Istituto di Istruzione Superiore «E. Fermi»), Carmelo La Porta (Istituto Compensivo, scuola media inferiore, «F. Traina») e Emma Barrera (Istituto di Istruzione Superiore Classico, Scientifico e Psicopedagogico) hanno condiviso con i propri studenti tale momento di legalità.

Il Questore Salvatore La Rosa, ha promosso quest’iniziativa a Vittoria come avvio di un percorso di legalità da effettuarsi con l’istituzione scolastica per il prossimo anno ed ha sottolineato che la scelta della città di Vittoria è stata dettata anche per testimoniare vicinanza alla popolazione della città per il difficile momento che attraversa.

La giornata, che ha celebrato l’Arcangelo protettore della Polizia di Stato, solennizza un’ulteriore ricorrenza: il 50° Anniversario della Fondazione dell’Anps. L’Associazione della Polizia di Stato, che, nel conservare l’identità e la tradizione storica del Corpo, ne sposa gli stessi principi di appartenenza al corpo e lo spirito di sacrificio, è impegnata, nel sociale, in variegate iniziative di solidarietà e volontariato, nella vigilanza di istituti scolastici e spazi pubblici, nell’organizzazione di corsi di educazione e sicurezza stradale e nella diffusione della cultura della legalità tra i giovani.

La ricorrenza, alla quale sono intervenuti, oltre al personale della Polizia di Stato, dell’Amministrazione Civile, i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, l’Anps e i familiari dei dipendenti della Questura di Ragusa ha coinvolto decine di cittadini che hanno condiviso la celebrazione con gli uomini e le donne della Polizia di Stato.