Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 21 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 15:29
VITTORIA - 09/04/2017
Attualità - Nel mirino di qualcuno l’esponente di Riavvia Vittoria

Differenziata tra risultati e intimidazioni a Vittoria

Il pugno duro del sindaco Moscato sta ottenendo risultati concreti Foto Corrierediragusa.it

Umido al 50 per cento e discariche abusive nel mirino. La differenziata avviata da oltre un mese fa registrare dati positivi secondo l’amministrazione anche se ancora c’è molto da migliorare. Non sono mancate le critiche per l’espletamento e le modalità del servizio in centro storico ma il sindaco Giovanni Moscato è fiducioso. Le discariche a cielo aperto nelle campagne sono diminuite. L’ultima in ordine di tempo quella di via Cerasuolo da dove sono stati prelevati centinaia di chili di rifiuti, inerti compresi. Anche quelle nei pressi della chiesa della Madonna dell’Assunta e sulla statale per Gela sono in corso di bonifica e il sindaco ha annunciato l’installazione a breve delle telecamere nelle zone più sensibili e prese di mira dagli «sporcaccioni».

L’avvio a pieno ritmo della raccolta differenziata potrebbe essere il motivo del gesto intimidatorio nei confronti del consigliere comunale di maggioranza Giuseppe Scuderi di Riavvia Vittoria (foto) che è stato preso di mira forse per essersi occupato spesso dell´argomento. Uno dei pneumatici della sua macchina parcheggiata sotto casa è stato tagliato di proposito e ha indotto Scuderi a presentare denuncia alle forze dell´ordine.

«Torno a parlare della raccolta differenziata – dice Scuderi – perché, a distanza di giorni da quando il sistema è entrato in funzione, avviso una certa ritrosia da parte di alcuni nell’attenersi a quelle che sono regole che possono sembrare a prima vista difficili ma che, non appena sarà passata questa fase oggettivamente complessa, ci consegneranno una città senz’altro più pulita».

Scuderi sottolinea la necessità di evitare allarmismi. «E’ opportuno stemperare i toni. Quando si arriva a gesti del genere, soprattutto con riferimento all’attuazione di una buona pratica che dovrebbe servire ad elevare la nostra coscienza civica, ritengo che ne usciamo tutti sconfitti. Non voglio fare vittimismo fine a se stesso e non dico neppure di essere preoccupato perché – conclude Scuderi – c’è qualcuno che sta cercando di esasperare gli animi, e questo non è bene".