Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 23 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 17:11
SCICLI - 13/10/2018
Attualità - I danni causati dalla forte mareggiata del 29 settembre

A Sampieri molo impraticabile. Chiesto ripristino agibilità

Sono disponibili i fondi del Gal dei due mari ma bisogna accelerare i tempi Foto Corrierediragusa.it

Il molo di Sampieri è impraticabile. La forte mareggiata di venerdì 29 settembre (foto) ha travolto con la sua furia i pochi metri che avanzano sul mare ed ha reso praticamente inutilizzabile moletto e area circostante per diportisti e pescatori che operano nella borgata. Alcune zone della parte muraria sono state divelte, le basole spostate.

Un intervento per il ripristino del molo è stato sollecitato utilizzando i fondi a disposizione del Gal dei due mari, il gruppo di azione costiera di cui fanno parte i comuni di Ispica, Modica, Scicli e Pozzallo. L’assessorato regionale alla Pesca ha destinato per i progetti due milioni e mezzo di euro e grazie a queste risorse dovrebbe essere possibile ricostruire il moletto. Un progetto contenuto ma di grande valenza per tutta l’attività di quanti operano a Sampieri ma anche per il ripristino di un luogo suggestivo.