Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:46 - Lettori online 1282
SCICLI - 03/08/2017
Attualità - La Regione ha garantito 5 milioni di euro ma servono 15 mila euro per il progetto

Bisogna salvare finanziamento Convento della Croce

Il sindaco ha confermato l’impegno dell’amministrazione a reperire i fondi con l’approvazione del Bilancio Foto Corrierediragusa.it

Servono 15 mila euro per non perdere un finanziamento di 5 milioni. Sono quelli destinati al recupero e alla accessibilità del convento della Croce (foto) che sono stati iscritti già nel bilancio della Regione siciliana. Si prevede la sistemazione delle vie di accesso al convento, sia carrabili, con il completamento della strada esistente e sia pedonale con il ripristino del vecchio percorso di Via Calvario (quartiere Altobello). Inoltre, prevede la manutenzione della chiesetta rupestre del Calvario e del parcheggio in prossimità dell’ex convento, oltre alla realizzazione della galleria con ascensore terminale, che consentirà un rapido ed efficace collegamento tra il centro storico di Scicli e l’ex convento.

Perché il finanziamento non vada perduto occorre che l’amministrazione comunale affidi la messa in sicurezza del costone della parete rocciosa che affaccia sulla cava di San Bartolomeo e per raggiungere questo obiettivo dovrà affidare l’incarico ad un esperto esterno, la cui parcella è stimata attorno ai 15 mila euro. La somma è stata prevista nel bilancio di previsione ma perché sia effettivamente utilizzabile bisognerà attendere l’approvazione del bilancio. I consiglieri di opposizione hanno sollevato il caso della possibile perdita del finanziamento e raccogliendo anche un appello lanciato dal sovrintendente ai beni culturali, Calogero Rizzuto, ha sollecitato il sindaco a non perdere tempo.

Il sindaco Enzo Giannone ha voluto mettere in chiaro in una sua nota che l’amministrazione è impegnata a recuperare i vari finanziamenti concessi dalla Regione ma ha anche ribadito che per passare ai progetti esecutivi bisogna rispettare norme tecniche, riguardanti soprattutto la sicurezza. Dice il sindaco: «L´invito, che la giunta e il sindaco rivolgono alla platea di intervenuti che oggi si strappano le vesti, è di essere meno avventati nell´accusa, e più autocritici nella riflessione. Circa il finanziamento per l´accesso al Convento della Croce, il Comune sta facendo la sua parte. Con responsabilità e secondo i dettami di legge».