Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 14:01 - Lettori online 870
SCICLI - 17/07/2017
Attualità - L’amministrazione ha confermato la delibera della commissione prefettizia

Scicli, non piacciono le zone blu fino a mezzanotte

Una petizione per riportare l’orario fino alle 20 nonostante la città viva un boom di turisti Foto Corrierediragusa.it

Una petizione per abolire le strisce blu fino a mezzanotte. Un comitato cittadino ha promosso l’iniziativa prendendo spunto dal contratto stipulato con la società che gestisce le strisce blu con il quale si prevede una fascia oraria dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. L’amministrazione comunale al suo canto ha confermato la delibera dell’allora commissione straordinaria che estendeva le strisce blu ai giorni festivi e l’orario fino alla mezzanotte. Per il comitato si tratta di una violazione del contratto oltre da una penalizzazione dei residenti che non riescono a trovare parcheggi liberi fino ad ora tarda. Fatto è ce l’introito maggiore per una città che registra flussi turistici importanti avviene proprio nelle ore serali e notturne quando a città viene visitata grazie anche all’apertura dei negozi, dei locali ed alla temperatura mite.

Essere città turistica come cicli aspira ad essere a pieno titolo comporta anche un allungamento del sistema delle strisce blu come confermato in altri città ad alta vocazione turistica come S. Vito Lo Capo, Milazzo, Cefalù e tanti altri centri in Sicilia. L’amministrazione farebbe bene a prevedere degli spazi liberi o dei pass per i residenti in determinate zone per non acuire il disagio.