Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Agosto 2017 - Aggiornato alle 21:57 - Lettori online 734
SCICLI - 11/06/2017
Attualità - Convegno a palazzo Spadaro alla presenza di numerosi operatori del comparto

Scicli: come organizzare un turismo "corretto"

Un regolamento e un registro di tutti soggetti che effettuano locazioni turistiche anche non imprenditoriale Foto Corrierediragusa.it

Capire il turismo. Non solo nei flussi e negli interessi ma soprattutto nella gestione quotidiana. Il convengo promosso dall’amministrazione Giannone, non a caso, ha visto presenti a palazzo Spadaro tanti operatori del settore (foto), titolari di strutture ricettive, che ogni giorno sono alle prese con certificazioni, dichiarazioni ed una normativa non sempre semplice. E’ una normativa. Dai confini a volte poco chiari agli stessi operatori, che chiedono di capire la legislazione, stratificata, non sempre compiuta, del settore.

L’intento dell’´assessorato al turismo del Comune, retto da Caterina Riccotti, è quello di intraprendere la strada della legalità, dell´emersione del «nero», della regolarizzazione di una larga fetta di «fascia grigia», di strutture poco definite nella ragione giuridica e fiscale. Non a caso Scicli, al centro di un autentico e costante boom turistico, ha voluto questo secondo momento di approfondimento. Oggi è la presenza di tante strutture operanti sul territorio a più alta vocazione turistica, che tendono a bypassare o eludere i canali istituzionali collocandosi su un mercato parallelo che genera ricavi ma non i tributi dovuti a tutto danno dei servizi che le varie amministrazioni devono garantire.

Hanno partecipato all´incontro, cui ha fatto seguito un lungo dibattito, con una trentina di interventi dal pubblico, il sindaco Enzo Giannone e il suo vice Caterina Riccotti, Ezio Occhipinti, che ha illustrato il modello dell´albergo e dell´ospitalità diffusa, il Capitano Antonio Schiazza, Comandante di Compagnia di Ragusa della Guardia di Finanza; il Tenente Alessandro Salvatore, Comandante Tenenza di Modica della Guardia di Finanza, Francesco Vasco, Capo Area Agenzia delle Entrate e la commercialista Marina Iabichino. Il sindaco ha annunciato che è intenzione dell´amministrazione comunale creare un regolamento e un apposito registro di tutti soggetti che effettuano locazioni turistiche anche in forma non imprenditoriale. E´ inoltre in fase di stesura da parte degli uffici Turismo, Sviluppo economico e Tributi di una guida completa che fornisca un servizio di sostegno e semplificazione per gli operatori.