Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:26 - Lettori online 898
SCICLI - 14/11/2016
Attualità - Chiesa dichiarata inagibile nel 2011, oggi preda di umidità

A Scicli degrado S. Marià Gesù, trasferiti arredi

La decisione del parroco condivisa dalla Sovrintendenza che ha dato il via libera al trasferimento Foto Corrierediragusa.it

Chiesa in stato di degrado, trasferiti quadri, statue e arredi. Succede a S. Maria del Gesù chiusa dal 2011 al culto ed alle visite per la dichiarazione di inagibilità firmata dal Dipartimento di Protezione Civile, dalla Curia vescovile e dall’allora sindaco Giovanni Venticinque. L’umidità crescente e i primi segni visibili sul patrimonio artistico hanno indotto il parroco Don Antonio Sparacino a predisporre il trasferimento della quadreria, dei mobili e degli arredi sacri nella chiesa di S. Maria della Consolazione dove peraltro è attivo un laboratorio di restauro.

Gli 800 mila euro stanziati dall’assessorato regionale ai Beni culturali non sono ancora disponibili e l’intervento di restauro non è ancora stato programmato per cui il parroco ha optato per il trasferimento dei beni conservati all’interno della chiesa dove la mancata manutenzione, le infiltrazioni, gli agenti atmosferici fanno da sentire da anni i loro devastanti effetti. L’iniziativa di Don Sparacino è stata condivisa dalla Sovrintendenza che ha dato il via al trasferimento di tutti i beni mobili, statue comprese.

(foto: il crocifisso della chiesa di S. Maria del Gesù)