Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Aprile 2018 - Aggiornato alle 0:15
SCICLI - 15/08/2011
Attualità - Bivacco su tutto l’arenile, i vandali della notte irrompono alla elementare di via Medusa

Tendopoli a Sampieri, la fognatura in tilt, scuola "forzata"

Il sistema fognario è andato puntualmente in tilt nel momento di massimo afflusso nella frazione, protesta degli "indignati" residenti
Foto CorrierediRagusa.it

Hanno invaso la spiaggia in migliaia. Tende, falò e musica fino alle prime ore dell’alba ed i liquami della fognatura a perdere sulla scogliera. Una notte da incubo per i residenti della frazione e di gran baldoria per chi ha affollato l’arenile al suono della musica ad altissimo volume diffusa dai locali sulla spiaggia. Solo al sorgere del sole la frazione è tornata alla normalità ma con le strade e la spiaggia invase da ogni genere di rifiuti senza che nessuno del servizio di igiene ambientale si sia preoccupato di intervenire difronte ad una situazione di estrema precarietà dal punto di visto igienico.

I vandali della notte hanno anche forzato le porte della scuola elementare di via Medusa nel centro storico della frazione ed hanno bivaccato nelle aule ormai stanchi di giacere sulla sabbia. Il punto culminante di una notte da incubo per i residenti ed i villeggianti lasciati in balia di se stessi senza che nessuno abbia affrontato per tempo come fronteggiare la prevista e prevedibile ondata proveniente da tutta la provincia e oltre.

La fogna è scoppiata nel pieno di Ferragosto con la punta più alta delle presenze. Il sistema fognario è stato messo a dura prova dalle presenze nei camping, nei villaggi turistici, nelle case ed è saltato, solo a tarda serata sono intervenuti gli operai del comune ma il danno era ormai fatto. Non una novità per Sampieri dove ogni anno in coincidenza con il periodo ferragostano i tombini della serratura saltano quasi ad orologeria. I liquami si sono così riversati sulla scogliera antistante il lungomare tra lo sgomento ed il ribrezzo di quanti si sono ritrovati a passeggiare. La spiaggia ha registrato l’en plein come non mai; nessun servizio di prevenzione anti campeggiatori visto che le tende in doppia e tripla fila hanno occupato tutti gli spazi e le conseguenze si sono viste alla luce del giorno con cumuli di rifiuti sparsi ovunque sull´arenile.

E la musica diffusa dai due stabilimenti balneari ha fatto il resto; gli altoparlanti hanno continuato al massimo dei decibel ed a nulla sono valse finora le proteste degli «indignati» di Sampieri. Un gruppo di residenti, «gli indignati» appunto come si sono firmati, che ha presentato un esposto a sindaco, questura e prefettura per far rispettare le ordinanze sindacali sull’emissione dei suoni. Per tutto il periodo estivo la musica ha invaso la frazione fino a toccare il massimo a Ferragosto senza che nessuno abbia mosso un dito e garantito anche i diritti dei residenti ad una notte tranquilla. Signor sindaco, non perda più tempo a firmare ordinanze che non riesce minimamente a far rispettare!