Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Novembre 2018 - Aggiornato alle 12:58
RAGUSA - 10/11/2018
Attualità - Lo rende noto la parlamentare iblea Marialucia Lorefice

Maltempo, stato di emergenza: arrivano 6, 5 milioni in Sicilia

Lo stanziamento dei fondi da parte del governo Foto Corrierediragusa.it

"Il Governo ha stanziato 6, 5 milioni di euro a valere sul fondo per le emergenze nazionali a favore delle aree della Sicilia colpite dagli eccezionali eventi meteorologici dei giorni scorsi": lo rende noto la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati on Marialucia Lorefice. "Abbiamo presentato -spiega la parlamentare iblea- un’interpellanza urgente rivolta al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo per conoscere le azioni intraprese per fronteggiare l´attuale stato di emergenza, infrastrutturale e abitativa in cui versano le aree interessate dall’alluvione e per sostenere l’economia agricola e pastorale e non solo, compromessa dalla grave ondata di maltempo.

Queste risorse -continua- fanno parte dei 53,5 milioni di euro stanziati dal Consiglio dei Ministri in seguito alla deliberazione dello stato di emergenza nei territori delle Regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna,Toscana, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano e Sicilia, appunto, che dovranno consentire gli immediati interventi di ripristino della viabilità e il completamento delle operazioni di soccorso e pronto intervento. 200 milioni si aggiungeranno prossimamente, per ulteriori interventi di emergenza. Nel frattempo si sta procedendo all’esatta quantificazione dei danni.


Si tratta di un passo importante per la nostra Sicilia che ha pagato un prezzo troppo alto, in seguito agli eventi calamitosi, anche in termini di vite umane. Il Governo regionale faccia la sua parte - conclude la Lorefice - si dia delle priorità in termini di messa in sicurezza del territorio e di prevenzione".