Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Novembre 2018 - Aggiornato alle 12:48
RAGUSA - 25/10/2018
Attualità - Un percorso iniziato 11 anni fa da parte della società consortile

Ergon premia: borse di studio per i figli dei suoi dipendenti

In tutto 31 assegni di vario imporrto per i differenti gradi di scuola Foto Corrierediragusa.it

Borse di studio per figli di dipendenti. Ergon continua il suo percorso iniziato 11 anni fa nel corso dei quali ha distribuito 250 borse di studio tra i figli degli oltre mille dipendenti della società consortile. L’azienda leader in Sicilia nella grande distribuzione alimentare con i marchi Interspar, Eurospar, Despar, Ard e AltaSfera ha dunque organizzato questa iniziativa che premia i giovani che si sono diplomati e laureati ma anche coloro, più piccoli, che portavano avanti con successo il proprio percorso di studio anche alle primarie e alle medie. Anche quest’anno a ricevere le borse di studio, per un valore totale di 32 mila euro, sono stati 31 ragazzi che nell’anno 2017-2018 si sono distinti nelle rispettive fasce scolastiche: 14 studenti della scuola primaria, 12 della scuola secondaria di primo grado, 4 provenienti dalla scuola secondaria di secondo grado ed un laureato.

Entusiasti ovviamente i vincitori, alcuni dei quali già veterani del premio, ma felici anche le loro famiglie e tutti i soci presenti, orgogliosi di fare parte della grande «famiglia Ergon» che da undici anni sceglie di premiare il talento, da considerarsi non come punto di arrivo, ma come risorsa in più per il futuro. «All’esterno di Ergon quando si parla di questa grande iniziativa a beneficio dei figli dei nostri collaboratori molte persone rimangono sorprese e ammirate - commenta Concetta Lo Magno, direttrice dell’area marketing dell’Ergon – ma è il nostro modo di valorizzare le capacità e i risultati degli studenti. Riuscire ad apprezzare le qualità di chi ha successo nel mondo della scuola, nella nostra quotidianità e nel lavoro, costituisce esso stesso un talento raro che la nostra azienda con questo appuntamento certamente dimostra di possedere. E quest’anno è ancora più speciale perché abbiamo aumentato il numero delle borse di studio».
Sono state assegnate borse di studio del valore di 500 euro per le elementari, di 1.000 per le medie inferiori, di 2.000 per le medie superiori e di 5.000 per il percorso universitario.

Per la scuola primaria le borse di studio sono state assegnate a Alessia Scibilia, Greta Cabibbo, Damiano Caramma, Alessandra Pluchino, Gaetano Vernuccio, Chiara Pia Giurdanella, Giuseppe Migliore, Carla Angela Di Natale, Gulino Nicolò, Vittoria Salerno, Giulia Appiano, Marta Occhipinti, Nadia Maccarone e Benedetta Cioffi; per le medie inferiori a Matteo Cioffi, Michela Criscione, Enrico Cabibbo, Davide Pelligra, Leonardo Cappellani, Federica Ferrera, Alice Tumino, Lorenzo Algieri, Corrado Giunta, Delia Tidona, Carola Firullo e Fabio Vanellone; per le scuole medie superiori a Matteo Battaglia, Noemi Calabrese, Sabiana Salamone e Nicolò Occhipinti; per la laurea a Andrea Lissandrello. La cerimonia è stata seguita dal consueto rinfresco e dal taglio finale della torta.