Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 16 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 9:38
RAGUSA - 08/10/2018
Attualità - Denuncia dell’associazione politico culturale Ragusa in Movimento

Spazzatura abbandonata pure vicino alla chiesa della Nunziata

Raccolto l’allarme lanciato dal parroco Foto Corrierediragusa.it

Spazzatura abbandonata pure vicino alla chiesa della Nunziata (foto) da parte di alcuni irriducibili maleducati. «Che la raccolta differenziata stia facendo registrare delle criticità è noto a tutti. Che però l’inciviltà di alcuni abbia superato, e di parecchio, certi limiti è una circostanza, anche questa, che non può passare in secondo piano e che deve farci riflettere circa la necessità di predisporre un piano complessivo di deterrenza che contenga, una volta per tutte, le anomalie frutto della maleducazione civica e della mancanza di qualsiasi senso del decoro»: è questo il motivo della denuncia che arriva dall’associazione politico culturale Ragusa in Movimento dopo avere raccolto l’allarme lanciato dal parroco di Maria Santissima Nunziata, don Raffaele Campailla.

«Da qualche tempo, infatti, e con maggiore insistenza negli ultimi giorni – sottolinea il presidente dell’associazione, Mario Chiavola – a fronte dei numerosi cittadini che effettuano la raccolta differenziata nella maniera migliore, rispettando le regole, c’è chi, per tutta una serie di motivi che meritano di essere approfonditi, non solo deturpa l’ambiente circostanti, abbandonando sacchetti di plastica pieni di spazzatura indifferenziata come se nulla fosse, ma addirittura li deposita accanto al cancello antistante la chiesa, nel tratto iniziale della Ragusa-Chiaramonte.

Una situazione a dir poco spiacevole che, non a caso, è stata messa in rilievo dal parroco. Anche noi ci uniamo alla denuncia di questo problema che sta diventando molto serio e chiediamo ai residenti della zona o agli altri cittadini che si rendono autori di questo inqualificabile gesto, di smetterla con questa pratica per nulla decorosa che sta rendendo gli spazi antistanti la chiesa un vero e proprio letamaio. Auspichiamo che prevalga il buon senso e qualora ciò non dovesse accadere chiediamo al Comune di intervenire in maniera seria con delle specifiche azioni di deterrenza, sanzionando gli autori degli abusi».