Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 23 Settembre 2018 - Aggiornato alle 20:53
RAGUSA - 16/08/2018
Attualità - Non esiste allo stato nessun rischio

Anche il ponte Costanzo che collega Ragusa a Modica è di Morandi

I lavori sono stati completati in pochi mesi Foto Corrierediragusa.it

Anche il ponte Costanzo che collega Ragusa a Modica (foto) è stato progettato da Riccardo Morandi, l´eclettico e prolifico progettista romano ora ancora più noto a causa del crollo di una delle sue più ambiziose e visionarie opere, ovvero il ponte di Genova, a distanza di mezzo secolo dall´inaugurazione. Tornando al ponte Costanzo, quando fu collaudato il 2 agosto del 1984, era il ponte più alto d´Italia, il ponte sul fiume Irminio, sulla statale 115, tra Ragusa e Modica. Lungo 956 metri, la luce maggiore arriva a circa 180 metri. I lavori per la costruzione iniziarono nel 1975 e si conclusero dopo quasi 10 anni per opera della famosa ditta catanese Fratelli Costanzo S.p.A. Tuttora il ponte Costanzo con i suoi 168 metri d’altezza è uno dei ponti più alti d’Europa. I lavori furono avviati il 29 luglio del 1975 e costarono allora quasi 20 miliardi di vecchie lire.

Per parecchi mesi, nel 2005, il ponte Costanzo fu chiuso in parte, e fruibile a una sola corsia alternata, con impianto semaforico, per consentire la complessa opera di sostituzione dei blocchi in cemento armato lungo i piloni. Nove anni dopo, nel maggio 2014, nuova opera di manutenzione straordinaria del Ponte Costanzo-Morandi. I lavori sono stati completati in pochi mesi. Era il primo intervento previsto dall´appalto da cinque milioni di euro che rientrava tra gli interventi urgenti previsti dal "Decreto del Fare" per il rilancio dell’economia e dal piano di manutenzione straordinaria definito nella convenzione stipulata con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.