Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 1:00
RAGUSA - 28/06/2018
Attualità - Soddisfatto il manager Ficarra

Asp Rg: stabilizzati 53 dirigenti medici. Momento storico

Seguiranno altre stabilizzazioni a breve Foto Corrierediragusa.it

Sono stati stabilizzati 53 dirigenti medici di varie discipline a cui seguirà la stabilizzazione delle altre figure professionali: infermieri, tecnici, e così via. "Abbiamo garantito - ha detto il manager Salvatore Lucio Ficarra - un diritto previsto dalla legge normativa nazionale e dalle direttive assessoriali. Abbiamo messo fine a questa vicenda di precariato". Il Commissario Ficarra ha ringraziato la Direzione amministrativa e l’Unità operativa Risorse umane, con a capo la dottoressa Mariarosaria Sigona, che ha collaborato alla definizione delle procedure. Un momento davvero importante, storico per l’Asp di Ragusa, che ha visto in questo primo appuntamento, a cui ne seguiranno altri per le stabilizzazioni di personale non medico.

L’Azienda procederà nel percorso già avviato secondo quanto previsto dal D.lgs n. 75/2017 – Madia, art. 20, comma, 1 e 2 – e sostenuto dall’Assessore regionale alla salute Ruggero Razza. La procedura di stabilizzazione, avviata nel mese di febbraio 2018 con delibera n. 379 del 26/02/2018, per il personale in possesso dei requisiti di cui all’art. 20, commi 1 e 2, dell’art. 20 del D.Lgs 75/2017, a copertura dei posti e per i profili indicati nell’avviso appositamente emanato. L’avviso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, n. 6 in data 27/04/2018 e contestualmente all’albo pretorio dell’Asp di Ragusa.

Con successivi atti deliberativi si è completata la procedura di stabilizzazione per il personale precario individuato dal comma 1 del «decreto Madia» per i dirigenti medici: cardiologia (3), otorinolaringoiatria (3), anestesia e rianimazione (3), gastroenterologia (1), chirurgia generale (1), chirurgia vascolare (2), ostetricia e ginecologia (2), medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza (5), medicina interna (7), medicina trasfusionale (3), nefrologia (2), radioterapia (2), medicina fisica e riabilitativa (1), ortopedia e traumatologia (1), medicina nucleare (2), pediatria (2), psichiatria (2), radiodiagnostica (8), urologia (1), direzione medica di Presidio (1), medicina dello Sport (1), neuropsichiatria infantile (1).

A loro si aggiungono: Collaboratori professionali sanitari tecnici di laboratorio medico, Collaboratori professionali sanitari infermieri, ortottista, fisioterapisti, ostetriche, tecnici di audioprotesi e tecnici di radiologia medica.