Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 18 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 15:38
RAGUSA - 08/06/2018
Attualità - Sarà un voto caldo, anzi caldissimo

Domenica sarà la giornata più calda da 50 anni ad oggi: prima alle urne e poi tutti al mare a mostrar le...

Le alte temperature favoriranno l’astensionismo? Foto Corrierediragusa.it

Sarà un voto caldo, anzi caldissimo. Non tanto per la competizione elettorale in sè, quanto piuttosto per la temperatura, perché domenica è destinato ad essere il giorno più caldo da 50 anni a questa parte e batterà ogni record. Nell’isola sono annunciate temperature ben oltre i 30° ed il massimo si toccherà all’interno con Catenanuova, in provincia di Enna, paese più caldo di Sicilia con 39°. Non si scherzerà neppure a Siracusa, Catania, Ragusa e Messina, città dove peraltro si vota. Mare piatto ed assenza di vento caratterizzeranno il fine settimana come accade da qualche giorno a questa parte. Ma l’ondata di calore proveniente dalle zone sub tropicali faranno lievitare le temperature.

Tutto da vedere se e quanto il gran caldo influenzerà la partecipazione al voto visto che la gente sarà invogliata ad andare al mare e ritornare all’imbrunire in città. L´ideale sarebbe dunque nel solco del vecchio adagio "Prima il dovere e poi il piacere", ovvero prima alle urne e poi tutti al mare a mostrar le chiappe chiare, come cantava Gabriella Ferri.