Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Agosto 2018 - Aggiornato alle 14:59
RAGUSA - 03/06/2018
Attualità - Il convegno promosso da Ufficio comunicazione della Diocesi e Assostampa

La prima fake news? La raccontò il diavolo ed Eva ci cascò

Giornalisti a confronto sul tema del momento Foto Corrierediragusa.it

La prima fake news della storia la raccontò il serpente ad Eva nel paradiso dell’Eden. Il diavolo introduce una menzogna ed induce tragicamente in errore. La notizia falsa può avere conseguenze tragiche, ripercussioni sul nostro vissuto. Don Mario Cascone, direttore di «Insieme», mensile della diocesi, è intervenuto così al convegno su «La verità vi farà liberi. Fake news e giornalismo di pace» promosso dalla diocesi insieme all’Assostampa. Con Giannì Molè, segretario provinciale, presenti anche Nello Scavo, inviato di «Avvenire» e Bruno Mastroianni.

Ognuno ha raccontato la sua verità, la sua professione, le difficoltà di viverla in redazione e in strada, mettendo in guardia da produzione e diffusione di notizie spesso messe artatamente in circolo per creare consensi facili o delegittimazioni di ogni genere. Il falso, puntualizza Don Mario Casone, è nemico della pace e si combatte con la ricerca della verità approfondendo, aprendo confronti, utilizzando un linguaggio moderato scevro da odio e risentimento. Nello Scavo ha raccontato delle difficoltà di ogni giorno nella ricerca della verità, dei continui tentativi di indirizzare in modo subdolo e tendenzioso il giornalista che affronta tempi soprattutto delicati. Serve professionalità, cultura, sensibilità per svolgere oggi un ruolo fondamentale in un mondo multimediale, contraddittorio e pervaso dall’urgenza della comunicazione immediata.