Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 17 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 22:34
RAGUSA - 04/05/2018
Attualità - La mancanza di un parcheggio pubblico complica il sistema viario del quartiere barocco

Circonvallazione intasata dai pullman turistici a Ibla

Proteste dei residenti per inquinamento e difficoltà nella circolazione Foto Corrierediragusa.it

Una circonvallazione intasata. Quella che doveva risolvere i problemi di accesso al quartiere barocco è diventato un grande parcheggio per pullman turistici. I risultati sono sotto gli occhi di tutti (come testimonia la foto) ed in particolare dei residenti. Nei giorni di punta, fine settimana e festivi, decine di pullman, in mancanza di u parcheggio o di spazi destinati, non trovano di meglio che parcheggiare nell’ultimo tratto della circonvallazione anche per favorire l’accesso dai Giardini Iblei ai propri passeggeri. La sede stradale non è abbastanza ampia ed ecco che i pullman lottano per muoversi e transitare senza danno. L’intasamento è garantito e ci vuole tutta la perizia degli autisti perché si possa uscire dal groviglio.

Penalizzati anche i residenti che non possono accedere alle loro abitazioni o uscire di casa oltre all’inquinamento ambientale causato per non parlare di questioni di sicurezza nel momento in cui dovesse transitare un mezzo di soccorso. La mancanza di un parcheggio pubblico pesa su tutto il «sistema Ibla» e non solo per gli autobus turistici a anche per gli spazi destinati ai residenti che spesso vengono occupati dai titolari delle strutture turistiche che concedono i pass loro concessi ai propri dipendenti.