Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 19 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 16:25 - Lettori online 1114
RAGUSA - 13/07/2017
Attualità - Riguarda le utenze dei conodmini, i consumi potrano essere suddivisi singolarmente

Solo 3 ragusani su 10 pagano il canone idrico. Si cambia

Il nuovo disciplinare non è obbligatorio. L’adesione avverrà solo dopo il consenso dell’assemblea condominiale Foto Corrierediragusa.it

Solo 3 famiglie su 10 pagano il canone idrico. Un modesto trenta per cento di cittadini scrupolosi e corretti rispetto ad una platea ben più ampia. Le casse comunali devono sostenere il costo del servizio per poco più di 9 milioni di euro ma il corrispettivo è veramente modesto a causa della larga fascia di evasori totali o per morosità ed elusione. L’amministrazione vuole correre ai ripari ed oltre ad organizzare gli uffici per «stanare» gli evasori ha pensato di cominciare dai condomini per incentivare le famiglie a pagare per i consumi di ogni singolo nucleo piuttosto, come avviene attualmente, dividendo il costo totale del servizio per il condominio in parti uguali.

Una prassi che crea malumori e risentimenti in chi risparmia e consuma di meno e incentiva invece gli spreconi. Nasce da questa constatazione il nuovo disciplinare che l’amministrazione ha messo a punto per regolamentare il pagamento del canone idrico. Si prevede, così, la ripartizione interna dei consumi fatturati alle utenze idriche aggregate per consentire ai condomini di pagare singolarmente le utenze e svincolarsi da circoli viziosi. Ogni condominio, ha spiegato l’assessore ai Tributi, Stefano Martorana( foto) potrà aderire al nuovo disciplinare che non è obbligatorio ma solo volontario, L’adesione avverrà, infatti, solo dopo il consenso espresso dall’assemblea condominiale che deciderà le percentuali di riparto tra i vari condomini.