Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 12:02 - Lettori online 881
RAGUSA - 13/07/2017
Attualità - Decisione presa dopo gli imprevisti che hanno bloccato i lavori

Ultimatum per i 3 lotti della Sr Gela

Uno stop c’è già stato, a causa di un contenzioso con una azienda agricola di Ispica Foto Corrierediragusa.it

Per i tre lotti in costruzione della Siracusa-Gela arriva l’ultimatum: la società italiana per condotte d’acqua, azienda che ha vinto l’appalto per i lotti da Rosolini a Modica, ha inviato una nota al Cas (Consorzio autostrade siciliano) in cui si informa che da mercoledì 19 i cantieri saranno chiusi. E’ una decisione presa dopo una serie di imprevisti che hanno bloccato i cantieri tra Ispica e Modica a cominciare da un cavo aereo dell’Enel che impedisce la realizzazione del viadotto Salvia, a Ispica. «Ciò comporterà il fermo totale delle attività di varo in corrispondenza della pila numero 14 e la conseguente impossibilità di proseguire con la realizzazione del medesimo viadotto», si legge nella nota della società.

Uno stop c’è già stato, a causa di un contenzioso con una azienda agricola di Ispica. Blocco che non ha permesso all’azienda di rinnovare quindici contratti di lavoro ma che alla fine è stato risolto dopo una lunga trattativa. Ci sono poi problemi legati alla viabilità nella zona di Zappulla che già sono mersi in un duro confronto tra i tecnici dell’impresa ed il sindaco Ignazio Abbate. Pericolo stop dunque anche se è verosimile che rispetto all’annunciato chiusura dei cantieri saranno aperti tavoli tecnici per scongiurare un evento che metterebbe in crisi lo stesso appalto.