Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 12:02 - Lettori online 825
RAGUSA - 29/06/2017
Attualità - Appena cinque articoli per riportare in vita le ex province

Nuova intesa per eleggere i consiglieri provinciali

La Commissione Affari istituzionali dell’Ars vuole scrivere il disegno di legge Foto Corrierediragusa.it

L’intesa c’è. Appena cinque articoli per riportare in vita le ex province. La Commissione Affari istituzionali dell’Ars vuole scrivere il disegno di legge che prevederà, tra le altre cose, di ridare il voto ai cittadini per eleggere i consiglieri provinciali. Quattro anni di gestione commissariale, una crisi finanziaria senza soluzione per gli enti, oggi diventati Liberi Consorzi di comuni, ma anche la possibilità di «sistemazione» per politici ed amministratori in cerca di una poltrona magari non ottenuta in altre sedi, hanno indotto i parlamentari di tutti i gruppi a ripensare la riforma voluta da Rosario Crocetta. Un ennesimo «sgarbo» politico-istituzionale al Presidente della Regione ormai in caduta libera su tutti i fronti. Tutto da vedere se il disegno di legge, che dovrebbe essere definito entro metà luglio e comunque prima che l’Ars vada in vacanza, passerà il voto dell’aula ma l’accordo, almeno in commissione c’è.

Dice il presidente della commissione Affari istituzionali, Salvatore Cascio (foto): CI muoviamo entro i binari della legge Delrio. In commissione registro una condivisione molto ampia di questo progetto». Il Pd al momento non ha fatto sentire la sua voce e bisognerà vedere cosa succederà non appena il disegno di legge sarà messo a punto. I Liberi Consorzi sono intatto arrivati sull’orlo del dissesto e servono risorse per assicurare i servizi.