Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 773
RAGUSA - 31/05/2017
Attualità - Il Tar di Catania non ammette altri fini residenziali

In campagna solo gli agricoltori possono edificare

Rigettato il ricorso di alcuni privati. Bisogna attenersi al Piano Paesaggistico e al Prg Foto Corrierediragusa.it

L’uso esclusivo residenziale non è consentito nelle zone a verde agricolo. La sentenza del Tar di Catania non ammette equivoci e introduce un ulteriore elemento di chiarezza nel dibattito tra ambientalisti e fautori dello sviluppo rurale. Il Tar ha infatti rigettato il ricorso proposto da alcuni privati per l´annullamento di un provvedimento firmato dal sindaco con il quale il Comune aveva respinto l´istanza presentata dai privati che chiedevano al rilascio di una concessione edilizia presentata dai ricorrenti per la realizzazione di un intervento residenziale in zona di «verde agricolo».

Nella sentenza il TAR, condividendo le argomentazioni delll´avvocatura comunale, che hanno portato al rigetto del ricorso, ha espressamente fatto riferimento sia all´art. 42 del Piano Paesaggistico, sia al Piano regolatore in vigore sulla connessione che deve esistere tra la nuova costruzione in zona agricola e la conduzione del fondo. Per costruire una casa in campagna, insomma, bisogna avere una azienda agricola e dimostrare che la casa è funzionale all’attività svolta.