Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Agosto 2017 - Aggiornato alle 11:02 - Lettori online 660
RAGUSA - 27/05/2017
Attualità - Sotto accusa la giunta Piccitto

Contrade al buio o nel degrado a Ragusa

Territorio e Pd elencano cosa non va Foto Corrierediragusa.it

Territorio Ragusa si fa portavoce delle numerose richieste inoltrate agli uffici del settore da parte dei residenti di via Caronia, in zona Selvaggio, a cui si sono aggiunti quelli di via Don Gnocchi, in riferimento alla mancanza dei pali della pubblica illuminazione che, nonostante le reiterate istanze risalenti a qualche mese addietro, non sono stati ancora installati, lasciando l’intera area al buio. «Ma quello che più lascia a desiderare – affermano il portavoce di Territorio, Emanuele Distefano, con il responsabile degli Enti locali, Michele Tasca – è, per l’appunto, la risposta che ai cittadini è stata data dall’assessore ai Lavori pubblici oltre che, a quanto sembra, da alcuni addetti al ramo. E’ stato detto a ognuno di loro – si legge testualmente nella nota di Territorio - di portare pazienza come se non intervenire, per la ventilata mancanza di risorse economiche davvero esigue, fosse la cosa più naturale del mondo quando, invece, noi sosteniamo che una semplice necessità, quale quella appunto della mancanza dei pali della pubblica illuminazione – conclude la nota - non possa protrarsi per così tanto tempo».

Anche i consiglieri comunali del Pd, Mario D’Asta e Mario Chiavola, ritengono necessario che sia il consiglio comunale tutto ad esprimersi sull’analisi vera delle contrade e delle periferie e ci si confronti sulle nostre proposte per risollevarne le sorti. «E’ ormai noto – si legge nella nota dei 2 consiglieri - quanto le periferie e le contrade siano state dimenticate dal Comune, è evidente lo stato di totale abbandono in cui versano le zone periferiche del nostro territorio cittadino tutto. Le zone periferiche e contrade a cui ci riferiamo sono: Bruscè, Camemi, Castellana, Cerasella, Cimillà, Cisternazzi, Conservatore, Fontana Nova, Gaddimeli, Gatto Corvino, Genisi, Gilestra Mangiabove, Mendolilli, Monachella, Pizzillo, Nave, Poggio del sole, Principe, Puntarazzi, San Giacomo, Santa Maria degli Angeli, Serramontone, Villaggio 2000, zona industriale, ma complessivamente ci riferiamo a tutte le zone periferiche della città. Diverse le problematiche presenti: la pubblica illuminazione è insufficiente e continuano a lasciarsi al buio le periferie dove abitano cittadini ragusani in modo costante e, tra l’altro, ancora diversi pali sono obsoleti e fatiscenti ma anche pericolosi perché pronti a cadere e pertanto da sostituire.

Scarseggiano anche fogna, acqua, marciapiedi, strade efficienti e trasporti pubblici; anche il verde pubblico sembra abbandonato a se stesso con conseguente sporcizia e mancanza di igiene oltre che di decoro. Vogliamo – conclude la nota del Pd - che si intervenga prontamente per restituire dignità e senso di cittadinanza ai residenti che non meritano di essere abbandonati a loro stessi e nel più profondo dimenticatoio battaglieremo».

Nella foto una delle zone di contrada Selvaggio senza pali della pubblica illuminazione