Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 16 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:14 - Lettori online 765
RAGUSA - 02/05/2017
Attualità - Intervento dei consiglieri di Insieme

Messa in sicurezza strada di Camemi essenziale

Tirati in ballo ex provincia e comune. Sulla vicenda anche il comitato intercontrade Foto Corrierediragusa.it

I consiglieri comunali di Insieme (alcuni in foto) sollecitano ex Provincia e Comune ad intervenire il prima possibile per mettere in sicurezza la strada provinciale 25 Ragusa-Marina di Ragusa, precisamente all´altezza dell´incrocio di accesso al villaggio Camemi, dove parecchie volte questo tratto di strada è stato teatro di gravissimi incidenti, di cui l´ultimo avvenuto una settimana fa (vede articolo a parte nella sezione cronache). A chiedere la messa in sicurezza di questo tratto di strada sono Maurizio Tumino, Peppe Lodestro, Giorgio Mirabella, Elisa Marino ed Angelo Laporta, che fanno appello sia al sindaco Piccitto che al commissario straordinario della ex Provincia regionale di Ragusa Dario Caltabellotta. In quanto trattasi di una strada provinciale a ridosso di un centro abitato, le responsabilità e le competenze sono di entrambi gli enti. «Una possibile soluzione - scrivono i consiglieri - potrebbe essere la realizzazione di una rotatoria in modo da rallentare la marcia di chi scende da Ragusa in direzione Marina di Ragusa, prima che si imbocchi la pericolosissima semicurva che precede l´accesso al villaggio Camemi, sia a destra che a sinistra.

Ci auguriamo - concludono - che il nostro appello venga recepito da entrambi gli enti e che al più presto attraverso un tavolo tecnico si intervenga per la messa in sicurezza di quel tratto di strada, divenuta oramai una vera trappola per chi la percorre».

Anche il portavoce del comitato Intercontrade, Peppe Calabrese, era intervenuto di recente sulla vicenda. Calabrese aveva anticipato che il comitato in questione "Si riunirà nei prossimi giorni per fare il punto e stilare proposte ed eventualmente costruire proteste con l´obiettivo di risolvere la questione".