Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 23 Agosto 2017 - Aggiornato alle 17:25 - Lettori online 543
RAGUSA - 22/04/2017
Attualità - Del malcontento si fa portavoce Peppe Calabrese

Quelle strade "addossate" ai residenti: protesta

Chiesto un nuovo incontro con il sindaco Piccitto Foto Corrierediragusa.it

E’ di nuovo alta tensione tra i residenti di contrada Nave a Marina di Ragusa e il sindaco di Ragusa Federico Piccitto. Continua, infatti, il braccio di ferro tra le parti. A denunciarlo il portavoce dei residenti, Peppe Calabrese. Il nodo della questione riguarda l´acquisizione di una serie di strade in contrada Nave che i residenti intendono cedere al demanio mentre il Comune non vuole saperne di acquisire. Tutte strade da un lato pubbliche e dall’altro private, transitate, comunque, da chiunque, a disposizione dei ragusani tutti con tanto di toponomastica, con illuminazione pubblica pagata da sempre dal Comune. «In realtà – spiega Calabrese – le strade in questione risultano di proprietà dei privati sulla cui testa pende la responsabilità civile e penale in caso di disgrazie e l´onere della manutenzione. Siccome riteniamo ingiusto quanto sta accadendo, continuiamo la nostra battaglia. I nostri legali hanno diffidato il Comune – conclude Calabrese – affinché possa acquisire le strade in questione. Una nuova richiesta di incontro con il sindaco da tenersi presso la delegazione municipale di Marina di Ragusa è stata dunque inoltrata in queste ore.