Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:26 - Lettori online 1010
RAGUSA - 11/04/2017
Attualità - Pianificazione dei servizi finalizzati alla vigilanza

Vertice in prefettura per una Pasqua più sicura

Decisioni del prefetto Maria Carmela Librizzi, pur in assenza di segnalazioni di rilievo Foto Corrierediragusa.it

Vacanze pasquali più sicure negli Iblei. In considerazione dell’attuale scenario internazionale, con i recenti attentati terroristici che hanno sconvolto diverse nazioni, al Palazzo del Governo di Ragusa si è riunito il Comitato Provinciale per l´Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Maria Carmela Librizzi (foto). In relazione alle direttive del Ministero dell’Interno per l’innalzamento del livello di attenzione e pur in assenza di segnalazioni di rilievo tese a creare inutili allarmismi, il Prefetto Librizzi ha ravvisato l’esigenza di attirare l’attenzione di tutte le componenti istituzionali e sociali coinvolte in materia di sicurezza sulla necessità di un impegno corale diretto al rafforzamento delle misure di vigilanza e controllo, nonché di mantenere costante la collaborazione tra e con le Forze dell’ordine tramite scambio di informazioni, segnalazioni e denunce, assumendo condotte e linee di intervento adeguati ad eventuali rischi di illegalità, mediante l’adozione di difese passive e maggiori controlli e cautele.

Lo scopo dell’incontro di ieri è consistito nella pianificazione dei servizi finalizzati alla vigilanza dei centri abitati durante il periodo delle festività pasquali, con particolare riguardo alle cerimonie religiose, nonchè alla sicurezza della viabilità lungo le arterie stradali del territorio ibleo che, in concomitanza delle festività e delle ricorrenze del 25 aprile e del 1° maggio, saranno interessate dalla consueta notevole affluenza di persone nei luoghi di richiamo di pubblico con un incremento della circolazione stradale verso le mete turistiche del territorio. Dunque vacanze più serene per tutti grazie al lavoro sinergico delle forze dell’ordine.