Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 845
RAGUSA - 26/02/2017
Attualità - Maggiori certezze nei prossimi giorni

A breve data inaugurazione del nuovo ospedale

Le rassicurazioni del manager Aricò Foto Corrierediragusa.it

Solo nei prossimi giorni si potrà conoscere la data certa di inaugurazione del nuovo ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa (foto). Intanto il manager dell’Asp 7, Maurizio Aricò, ha fatto sapere che al massimo entro il 30 giugno il nosocomio potrebbe aprire. Il nuovo ospedale risulta ancora un cantiere aperto, nel quale dovrebbero trovare posto quasi tutti i reparti presenti negli altri ospedali della città, con 213 posti letto di cui 191 ordinari e 21 in day hospital. Inoltre, all’interno della strutture saranno presenti i servizi sanitari di medicina e chirurgia di urgenza e di accettazione – astanteria, direzione sanitaria, radiologia, laboratorio analisi, anestesia, farmacia e blocco operatorio. A restare aperto il reparto di oncologia a Ibla e si pensa di riconvertire il vecchio nosocomio in un polo oncologico d’eccellenza. Anche se non ufficialmente aperto il Giovanni Paolo II, già dallo scorso 19 ottobre, ha già al suo interno attivo il reparto di Medicina Nucleare con le nuove attrezzature.

Apparecchiature che l’Asp ha deciso, per razionalizzare i costi, di istallare direttamente all’interno del nuovo ospedale. Una inaugurazione tanto attesa, in quanto, il manager Aricò ha più volte ribadito che lo stesso giorno si chiederà all’assessorato regionale di reperire i finanziamenti per ampliare lo stesso ospedale. L’ufficio tecnico dell’Asp ha infatti avviato uno studio di fattibilità per la realizzazione di un complesso polifunzionale.