Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:16 - Lettori online 754
RAGUSA - 21/12/2016
Attualità - Il direttore generale ha sottoscritto anche convenzione per centro neurolesi al "BUsacca"

Nuovi locali Ginecologia e Pediatria al "Guzzardi"

Investimento di due milioni e mezzo, garantirà prestazioni di eccellenza Foto Corrierediragusa.it

Maurizio Aricò ha inaugurato i muovi locali che ospitano il reparto di Ginecologia e Pediatria all’ospedale "Guzzardi" (foto). Si tratta di un progetto avviato un anno fa grazie ad un finanziamento due milioni e mezzo di euro. Dice il direttore sanitario,Giuseppe Drago: «La ristrutturazione del reparto, unitamente alla conclusione dell’iter per l’individuazione del nuovo Direttore della divisione. garantirà alla cittadinanza un elevato livello di assistenza. Si tratta di un altro tassello del percorso di miglioramento delle strutture ospedaliere e territoriali che la Direzione ha portato avanti, con una speciale attenzione non solo al nuovo ospedale di Ragusa ma anche ai Presidi di Modica e appunto Vittoria». Ed a proposito del distretto di Modica il direttore generale si è soffermato sul ruolo del Busacca di Scicli dopo la chiusura temporanea del reparto di chirurgia con il trasferimento dell´attività di piccola chirurgia al Maggiore di Modica. Maurizio Aricò, ha spiegato come l´ospedale sciclitano diventerà un polo riabilitativo di eccellenza.

«La Lungodegenza è operativa dal settembre scorso. E’ stato deciso che metà del reparto verrà utilizzato per la riabilitazione e quindi destinato alla sede temporanea dell´unità operativa neuromotoria dell´Irccs di Messina. Dodici posti letto per la riabilitazione ed altrettanti dodici posti letto per la Lungodegenza. Gli spazi ai due estremi del reparto sono andati incontro ai lavori di ristrutturazione tant´è che sono stati liberati dagli ambulatori che lì operavano, quello di Cardiologia e quello di Reumatologia, e dagli studi medici. Questi locali saranno resi idonei per accogliere le strumentazioni del Bonino Pulejo».

Sui tempi di attivazione della sede satellite di riabilitazione per neurolesi, il direttore dell´Asp è preciso. Si partirà dal primo giorno del nuovo anno. Nella convenzione è stato scritto che metà del reparto e le due palestre fin dal primo gennaio 2017 e che entro il 30 aprile sarà a disposizione dell´Irccs l´intero reparto perché si conta, entro quella data, di aver il padiglione N dove andrà la lungodegenza. La convenzione con il «Bonino Pulejo» è già stata sottoscritta.