Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 0:57 - Lettori online 392
RAGUSA - 20/12/2016
Attualità - Aveva 80 anni, i funerali con cerimonia laica si sono tenuti oggi presso il Centro servizi culturali

Addio al giornalista Emanuele Schembari

Il suo ultimo compleanno era stato festeggiato a maggio dal Centro Studi Feliciano Rossitto Foto Corrierediragusa.it

La città perde uno dei suoi intellettuali. Emanuele Schembari (foto) è morto all’età di 80 anni dopo un breve periodo di malattia. Giornalista, critico e poeta Emanuele Schembari ha caratterizzato il dibattito pubblico in città negli ultimi 40 anni. E’ stato il primo direttore di Teleiblea, ruolo che ha mantenuto per un decennio, ha presieduto anche il gruppo culturale «Mario Gori» e vicepresidente del centro servizi culturali del comune. Schembari fu maestro elementare ma nel 1981 diventò giornalista professionista e corrispondente del quotidiano L’ora di Palermo. Inoltre negli anni 70’ fu responsabile della redazione di Ragusa del Diario presso il quale si formarono un nutrito gruppo di giornalisti iblei. Oltre all’insegnamento e al giornalismo il suo interesse era riversato anche, se non soprattutto, nella poesia e nell’attività critica. Dopo aver diretto la collana di poesia «Tre ponti» per Cultura Duemila, ha diretto, con Giovanni Occhipinti e con Aldo Gerbino la collana «Testimonianze in biblioteca» per Libro italiano. Ha diretto, con Giovanni Occhipinti, dal 1973 al 1975, la rivista letteraria «Cronorama». Più recentemente ha diretto le riviste culturali «Quale cultura», «Scrittura», «La Marianne», «Pagine dal sud» e il periodico «La settimana della provincia di Ragusa».

I suoi 80 anni erano stati ricordati a maggio dal centro studi Feliciano Rossitto di cui era collaboratore. Voce intellettualmente critica Emanuele Schembari ha fatto sempre valere la forza delle sue idee grazie alla sua onestà intellettuale.
L’assostampa di Ragusa ha ricordato in un documento la figura dell’uomo e del giornalista ed ha espresso il cordoglio dei giornalisti iblei. I funerali con una funzione laica si sono tenuti oggi al Centro Servizi Culturali.